10.000 alberi per Pantelleria

10.000 alberi per Pantelleria

Riforestare l'area colpita da un incendio doloso affinché la vegetazione autoctona della "Perla Nera" del Mediterraneo torni a crescere

Scheda

Piattaforma (link a campagna) PlanBee
Promoter Comitato Parchi per Kyoto
Obiettivo di raccolta 300.000
Scadenza 06-04-2018

Descrizione

In linea con la propria mission ambientale, il Comitato Parchi per Kyoto non ha avuto dubbi nello scegliere l’isola di Pantelleria per realizzare il suo prossimo progetto: riforestare l’area colpita tra maggio e giugno da un incendio doloso affinché la vegetazione autoctona della “Perla Nera” del Mediterraneo, che tutto il mondo invidia alla nostra penisola, possa tornare a crescere rigogliosa.

Il progetto verrà realizzato secondo i criteri che caratterizzano gli interventi del Comitato Parchi per Kyoto: in funzione dell’entità dei fondi raccolti, sarà possibile riforestare parte dei terreni distrutti dalle fiamme, nel rispetto della biodiversità e della specificità del territorio.

COSA È SUCCESSO

Ci sono voluti quattro giorni per spegnere il vasto rogo di origine dolosa che il 29 maggio 2016 ha colpito la Montagna Grande e altre aree della zona centro-meridionale dell’isola di Pantelleria, a largo delle coste siciliane. Le fiamme hanno distrutto oltre 600 ettari di boschi e vegetazione autoctona, quasi il 10% dell’intera superficie dell’isola, costituiti per lo più da pini marittimi, pini di Aleppo, lecci e piante e arbusti caratteristici della macchia mediterranea, come la ginestra, il corbezzolo, il timo, il rosmarino, l’origano e la mentuccia.

La gravità dei danni prodotti dall’incendio, il più distruttivo degli ultimi 35 anni a Pantelleria sia in termini ambientali che economici, ha spinto il Comune a richiedere lo stato di emergenza per l’isola e a considerare l’evento un vero e proprio disastro ambientale.


Commenti chiusi

  • Iscriviti alla Newsletter settimanale di Crowdfunding Buzz