Clairy, il vaso italiano che purifica l’aria, raccoglie oltre 700k con reward crowdfunding su Kickstarter

Dopo una prima campagna nel 2016, la startup italiana raccoglie altri 765k grazie a oltre 3.800 pre-ordini in 45 giorni nella sua seconda campagna su Kickstarter appena chiusa

 

Clairy startup italiana raccoglie 765k con crowdfunding su Kickstarter

 

Clairy, è una start up italiana che dal 2016 sviluppa prodotti ibridi e sostenibili che uniscono natura, tecnologia e design Made in Italy per la purificazione dell’aria degli ambienti indoor. Nel 2016 aveva lanciato una campagna di reward crowdfunding, per un vaso intelligente che purifica l’aria, sulla piattaforma globale Kickstarter ottenendo un grande successo: 231 mila euro raccolti grazie al sostegno di 1281 “backers”.

Quest’anno, la startup ha deciso di lanciare NATEDE, un nuovo prodotto più sofisticato, e, ancora una volta, si è affidata al crowdfunding di Kickstarter. E con risultati eccezionali: la campagna, infatti, che si è conclusa all’inizio di Giugno, ha raccolto ben 765 mila euro grazie a oltre 3800 pre-ordini.

Uno degli impegni presi con backers consisteva nel piantare 10 alberi per ogni NATEDE venduto. Con i preordini del NATEDE, l’azienda Clairy donerà 50,000 alberi.

Clairy nasce dall’idea di Paolo Ganis, Alessio D’Andrea e Vincenzo Vitiello che, partendo dal progetto di tesi di quest’ultimo, hanno progettato una soluzione tecnologica e di design che proietta nel futuro il concetto di “vaso per piante” per abbattere l’inquinamento indoor e controllare l’aria che respiriamo direttamente dal nostro smartphone.

Le potenzialità e l’innovatività di questa start-up e dei suoi prodotti sono state già riconosciute anche dall’Unione Europea che ha deliberato di investire, attraverso il veicolo Horizon2020 SME, 2 milioni di euro nel progetto imprenditoriale.

L’unicità di NATEDE è quella di esaltare le proprietà naturali delle piante, cosa impossibile con i vasi per piante comuni. L’innovativo design interno del NATEDE, unito all’unità tecnologica ed ai biomateriali utilizzati fanno di questo prodotto un’eccellenza del design, della sostenibilità e del made in Italy.

Esperimenti e stress test condotti nei laboratori LINV e PNAT dell’Università di Firenze hanno dimostrato che NATEDE elimina fino al 93% dei COV (composti organici volatili) e fino al 99% di virus e batteri in 9 ore in una stanza di circa 36 metri quadri. Il purificatore d’aria più green di sempre, inoltre, è dotato di sensori avanzati che monitorano i livelli di inquinanti, incluso il monossido di carbonio ed il PM 2.5, la temperatura e l’umidità, ed ha anche un innovativo filtro fotocatalitico che non necessita di sostituzione. NATEDE è collegato ad una app gratuita che permette all’utente di tenere sotto controllo su ogni dispositivo la qualità dell’aria ed è compatibile con i nuovissimi dispositivi smart home di Google e Amazon.

Lascia un commento

avatar