Le PMI italiane del settore food iniziano a scoprire la finanza alternativa

Secondo la piattaforma Lendix Italia, le PMI italiane del food sono tra le più attive nel P2P lending grazie a tempi di risposta certi e pratiche più snelle

 

PMI food italiane scoprono lending crowdfunding

 

Fashion e food sono due tra i principali elementi per cui l’Italia è universalmente nota. Il settore dell’agroalimentare, in particolare, rappresenta un’eccellenza riconosciuta all’Italia da tutto il mondo, anche e soprattutto per la diversità e la qualità delle materie prime. Si tratta di prodotti che molto spesso nascono da origini e tradizioni locali, portate avanti dalle tante piccole e medie imprese radicate sul territorio.

Il settore del food Made in Italy è storicamente un pilastro del sistema produttivo italiano”, conferma Sergio Zocchi, AD della piattaforma di peer to peer lending Lendix Italia. “Le aziende che ne fanno parte si muovono ogni giorno in uno scenario sempre più competitivo, in cui il time to market e la capacità di reagire in modo veloce ed efficace agli stimoli del mercato possono fare la differenza. E avere a disposizione uno strumento di finanziamento come il crowd-lending, per sua natura pratico e veloce, è un elemento importante in una strategia di crescita”.

Stando a Lendix, sono infatti già numerose le imprese agroalimentari che si sono rivolte al P2P lending per finanziare i loro progetti di espansione, in un’ottica di diversificazione delle fonti di finanziamento.

Una di queste è Agrital S.r.l., che, fondata nel 1995, opera nel settore lattiero-caseario on sede a Battipaglia (SA). L’azienda, che si occupa di vendita di latte ad aziende lattiero-casearie locali e di conservazione e congelamento di latte fresco e caglio, aveva bisogno di completare un finanziamento parzialmente coperto da un istituto bancario con la concessione di un prestito del valore di 300.000€ in 4 anni. L’ammontare complessivo dell’investimento, di 400.000€ – destinato all’acquisto di celle frigorifere, attrezzature di stoccaggio, una cisterna refrigerata e una stazione di pesatura, oltre che per il congelamento e la conservazione del latte di bufala – è stato completato con un finanziamento aggiuntivo di 100.000€ ottenuto tramite la piattaforma Lendix.

Un altro esempio è rappresentato da Davia, azienda di trasformazione e commercializzazione di ortaggi con sede a Gragnano (NA) e fondata nel 2010. L’impresa si occupa di trasformazione, confezionamento e vendita di pomodori, inscatolamento e vendita di altri ortaggi e confezionamento e vendita di pasta e lavora con medi e grandi distributori in Italia e all’estero che vendono i prodotti con marchio proprio o white label. Davia aveva bisogno di 600.000€ per finanziare una parte del costo di acquisto di un nuovo immobile e dei costi di ristrutturazione per poter utilizzare l’immobile come magazzino.

Fondata nel 1972, Aldera Monte è un produttore di pasta fresca con sede a Piasco (CN), che lavora con 4 differenti marchi – Panda, Buoni di Cuore, Selezione Gran Tradizione e Due Cuochi – distribuiti nei centri commerciali della zona e nei reparti di gastronomia per i prodotti premium. Per rimborsare un finanziamento in essere e per l’acquisto di macchinari volti a migliorare l’automazione, l’azienda si è rivolta a Lendix per ottenere un finanziamento di 200.000€.

Italian Food S.p.a., fondata nel 1973 e specializzata nella produzione di conserve di pomodoro, si è affidata a Lendix per ottenere un prestito di 1.600.000€ per finanziare la campagna pubblicitaria del 2018 su canali tv, radio e stampa. L’azienda, che ha sede a Nocera Superiore e con il principale impianto di produzione a Venturina Terme (Livorno), si occupa di trasformazione, confezionamento e vendita di conserve di pomodoro e di vendita di prodotti semilavorati a base di pomodoro e, dal 2013, ha sviluppato il proprio marchio “Petti”, che attualmente è considerato il terzo marchio per i prodotti a base di pomodoro in Italia con il maggior tasso di crescita nel mercato.

Lascia un commento

avatar