Azimut lancia una campagna di equity crowdfunding per finanziare il veicolo Azimut Sostieni Italia

Il veicolo di investimento Azimut Sostieni Italia supporterà con capitali privati gli esercizi commerciali paralizzati dall’emergenza sanitaria legata al coronavirus

modello business

Azimut ha lanciato su Mamacrowd una campagna di equity crowdfunding per Azimut Sostieni Italia, un veicolo di investimento creato per supportare con capitali privati gli esercizi commerciali paralizzati dall’emergenza sanitaria legata al coronavirus. La campagna ha un obiettivo minimo di 500 mila euro e massimo di 8 milioni. Ad oggi, la campagna ha raccolto 25 mila euro da 11 investitori.

Il veicolo Azimut Sostieni Italia è studiato per raccogliere il capitale degli investitori nel minor tempo possibile e metterlo subito a disposizione degli esercizi commerciali meritevoli di accedere al veicolo, selezionati in base al track record e al merito di credito dal team di Azimut e attraverso i provider specializzati Cerved, Wiserfunding e Aida.

Con gli esercizi selezionati, Azimut sottoscrive accordi di partecipazione della durata di 4 anni. Dopo 4 anni, il veicolo restituisce agli investitori le quote dell’investimento iniziale, al valore determinato al termine del contratto. Azimut Sostieni Italia focalizzerà il suo sostegno sulle attività delle categorie più colpite dagli effetti dell’emergenza (categoria Ateco 56: ristoranti, bar e società di catering) ma, allo stesso tempo, tra le più pronte a far ripartire i flussi di cassa appena possibile.

Chi è Mamacrowd

Mamacrowd è la piattaforma di equity crowdfunding italiana di SiamoSoci srl. Nata a fine 2011,  quest’ultima è una piattaforma di mediazione tra domanda e offerta di imprese e capitale di rischio per deal che si chiudono offline. La società è partecipata da Paolo Barberis (ex presidente del gruppo Dada e cofondatore dell’acceleratore Nana Bianca), Dario Giudici (ceo),  Marco Corradino (fondatore di Bravofly), Fabio Cannavale (fondatore di Bravofly, Lastminute.com e Boost Heroes), Cristiano EsclaponPietro Martani (fondatore di Windows on Europe, la holding di Copernico) e altri investitori, oltre che dal gruppo Azimut, che nel 2015 ha investito 1,2 milioni di euro in aumento di capitale per il 25% della società.

Mamacrowd nel primo trimestre di quest’anno ha raccolto 3,6 milioni di euro con 5 campagne, classificandosi al terzo posto in Italia, secondo i dati del nostro osservatorio in tempo reale sull’equity crowdfunding, ma, in assoluto, è anche la piattaforma che ha raccolto di più con 32,5 milioni per 73 società finanziate.

Commenti chiusi