Gli investimenti in Fintech battono ogni record, ma si riducono le startup

Nel suo recente report, Deloitte rileva che gli investimenti in Fintech hanno raggiunto nel mondo il loro massimo storico, ma sono calate le startup

 

Deloitte report investimenti fintech nel mondo 2019

 

La scorsa settimana, Deloitte ha pubblicato un aggiornamento sull’attività di investimento nel settore Fintech. La buona notizia è che gli investimenti di Fintech hanno raggiunto il massimo storici. La cattiva notizia condivisa dal rapporto è che il numero di nuove Fintech ha subito un “drastico calo del numero”.

Gli autori del rapporto hanno descritto la transizione come “passaggio dall’offesa alla difesa”. Il rapporto indica che nel 2019 sono state fondate solo 20 nuove Fintech rispetto alle 70 del 2018 e alle 257 del 2017. Dal 2008, ci sono stati 4.867 Fintech in totale.

Quindi stiamo assistendo a una maturazione del settore?

Forse. Ma per ora, secondo il report, sembra che le aziende più affermate stiano raccogliendo investimenti in round successivi più grandi.

Anche le offerte pubbliche iniziali (IPO) e le acquisizioni sono in aumento. Le startup Fintech hanno ricevuto finanziamenti per oltre $69 miliardi nel 2019, con un aumento di quasi il 17% rispetto ai $59 miliardi investiti nel 2018.

Secondo il rapporto: “L’anno scorso ha visto oltre 1.500 operazioni in tutto il mondo. Da un punto di vista regionale, il Nord America è sempre stato all’avanguardia per la formazione e il finanziamento delle startup, con l’Asia e l’Europa alle spalle. Ma le cose stanno iniziando a cambiare. La nostra analisi mostra che i finanziamenti globali di Fintech nel 2019 hanno visto un aumento significativo di deal in Europa e in Asia. L’attività di finanziamento europea ha visto un aumento del 105% su base annua (YoY), il Nord America ha registrato un aumento del 73% su base annua, mentre l’Asia ha visto una riduzione del 50% e con un singolo deal Fintech in Cina che ha ricevuto un finanziamento di $14 miliardi nel 2018. Mettendo da parte quel singolo evento, i finanziamenti in Asia sono effettivamente aumentati dello 0,2 per cento su base annua. Le aziende situate negli Stati Uniti rappresentavano il 56 percento dei finanziamenti totali nel 2019, mentre quelle nel Regno Unito hanno ottenuto il 12 percento, con l’India al 9 percento, la Cina il 4 percento e il Brasile il 2 percento. Complessivamente, questi cinque paesi hanno rappresentato l’84 percento del finanziamento totale del 2019 “.

Negli Stati Uniti, New York è stata l’epicentro della maggior parte dei finanziamenti Fintech con il 25% del numero. Londra e San Francisco hanno guadagnato un altro 25%.

Ma centri Fintech stanno emergendo anche altrove in città come Berlino, Mumbai o Singapore.

E gli operatori storici? Le società finanziarie tradizionali che troppo spesso hanno paura del cambiamento? Deloitte raccomanda ora sia il momento di passare dalla difesa all’offesa. Se non hanno già preso quella decisione strategica.

Commenti chiusi