Il Comune di Milano lancia un bando per co-finanziare campagne di crowdfunding civico

Il nuovo bando di Crowdfunding Civico del Comune di Milano, unisce terzo settore, cittadini e Comune per progetti di innovazione sociale da realizzare nei quartieri della città

 

Crowdfunding civico Comune Milano ProduzionidalBasso Ginger

 

Il Comune di Milano ha lanciato un bando di crowdfunding civico con l’obiettivo di sollecitare “dal basso” progetti di innovazione sociale che contribuiscano al rilancio della città, partendo dai suoi quartieri.

L’iniziativa è stata realizzata con la collaborazione della piattaforma di crowdfunding Produzioni dal Basso, per ospitare le campagne, e con la piattaforma Ginger Crowdfunding per l’assistenza nella loro predisposizione. Nel 2016, il Comune di Milano aveva già promosso un’iniziativa simile, che si era conclusa con successo nel Febbraio del 2017.

Tutte le realtà del organizzazioni non profit (associazioni, fondazioni, imprese sociali) con una sede operativa a Milano possono rispondere al bando del Comune di Milano proponendo progetti fino a 100.000 Euro per ampliare o rinnovare la propria offerta di servizi.

La presentazione ufficiale dell’iniziativa avverrà in diretta streaming mercoledì 3 giugno alle ore 15:30 a questo link.

Nel bando si richiede, entro il 31 Luglio, di presentare una campagna di crowdfunding per raccogliere una parte delle risorse che occorrono. Grazie a Ginger Crowdfunding, che offrirà formazione online, sarà possibile ottenere assistenza per sviluppare e promuovere al meglio la raccolta fondi.

Se il progetto verrà valutato positivamente, la campagna potrà essere lanciata su Produzioni dal Basso e raccogliere una parte delle risorse che occorrono, entro un periodo massimo di 60 giorni, con l’affiancamento di un tutor di Ginger Crowdfunding.

Tutti i progetti che raggiungeranno una raccolta pari al 40% del costo totale del progetto, riceveranno un contributo a fondo perduto del Comune di Milano per coprire il restante 60%, fino ad un massimo di 60.000 euro.

Gli interventi dovranno interessare “le aree periferiche caratterizzate da persistenti problemi di disagio sociale, economico, culturale e ambientale. L’individuazione delle aree bersaglio, e di conseguenza dei destinatari, è altresì ispirata nel caso di questo progetto alla necessità di garantire una adeguata risposta ai nuovi bisogni emergenti a seguito dell’emergenza sanitaria COVID19, garantendo in particolare efficacia e concentrazione di risorse e a quelle iniziative di sostegno alle comunità presenti nelle aree più svantaggiate“.

L’iniziativa di Crowdfunding civico del Comune di Milano è stata progettata, in coerenza con il “Piano Operativo degli interventi PON Metro Milano 2014/2020” con l’obiettivo di mettere a disposizione lo strumento del crowdfunding per la promozione di progetti di innovazione sociale rivolti alle zone periferiche della città.

L’importo complessivo stanziato per i contributi previsti dal bando è di €550.000 a valere sul PON
METRO Milano 2014-2020– azione 3.3.1.c (Fondo Sociale Europeo), e sarà concesso in conformità agli
aiuti di stato “de minimis” ai sensi del Regolamento UE 1407/2013.

Commenti chiusi