Il network italiano di parcheggi ParkinGO si prepara a lanciare la sua prima STO a novembre

La PMI ParkinGO, leader in Italia nei parcheggi presso porti e aeroporti,  effettuerà in Svizzera la prima Securities Token Offering di una società italiana

 

parkingo

 

Il network italiano di parcheggi vicino agli aeroporti ParkinGO lancerà in Svizzera a novembre la sua prima STO (Securities Token Offering). Lo ha detto a BeBeez il fondatore della società Giuliano Rovelli, a margine della conferenza Bird & Bird & Fintech, organizzata dallo studio legale internazionale Bird & Bird a Milano nei giorni scorsi.

La STO sarà lanciata in collaborazione con la piattaforma Stokr che ha licenza di banca in UE e darà diritto solo agli utili di azienda, senza diritti sulla società, in quanto “gli interessi di quest’ultima e degli investitori spesso sono spesso in conflitto“, ha detto Rovelli. I termini dell’operazione saranno resi presto disponibili su Stokr.

La STO e la ICO sono il punto di arrivo di una riflessione sulle potenzialità della blockchain per il business di ParkinGO, illustrata dettagliatamente da Rovelli nel suo intervento alla conferenza di Bird & Bird: Su suggerimento di un amico, ho pensato di mettere in blockchain i processi della società, per tokenizzare e innovare la piattaforma”.

La società è stata supportata da Kpmg e ha effettuato un ruling fiscale in Svizzera, dove ha lanciato una ICO nel 2018 (GOToken), cui ha fatto seguito l’emissione di utility token (token che attribuiscono ai loro sottoscrittori il diritto di utilizzare o godere un bene o servizio, presente o futuro, alla stregua dei voucher).

Dal prossimo 30 novembre i clienti di ParkingGO valuteranno il servizio tramite delle icone e riceveranno per questo una ricompensa tramite utility token. Questi ultimi saranno inviati anche ai dipendenti della struttura e alla struttura stessa, in caso di valutazioni molto positive, e saranno tolti in caso contrario. I token potranno essere utilizzati nelle strutture ParkingGO oppure essere venduti, essendo quotati.

ParkinGO è stata fondata a Milano nel 1995. Offre parcheggi e servizi legati alla mobilità, come le colonnine di ricarica veicoli elettrici. ParkinGO vanta delle partnership strategiche con DriveNow, Volkswagen, Amazon (che ha inserito i suoi locker nei parcheggi), Tesla, Vodafone Automotive, ShareNow. 

ParkinGO scannerizza tutte le auto in entrata e uscita dai parcheggi, evitando le contestazioni e le truffe. Oggi conta circa 300 dipendenti ed è stata la prima azienda a introdurre in Italia il p2p car rental con GetMyCar. “GetMyCar si presta essere tokenizzato per far certificare un autista dalla community di proprietari di auto. Ci penseremo per il futuro”, ha spiegato il fondatore di ParkinGO.

Nel maggio 2019 la società ha lanciato LeaseGO, ossia la possibilità per i clienti di ParkinGO di beneficiare del noleggio a lungo termine. 

Non si tratta della prima STO in Europa. Ricordiamo che nel febbraio scorso la BaFin, la Consob tedesca, ha autorizzato per la prima volta una società tedesca a condurre una STO (Securities Token Offering). L’ha effettuata Bitbond, una piattaforma tedesca di P2P lending in criptovalute dedicata al finanziamento delle piccole e medie imprese e autorizzata a operare dalla stessa BaFin nel 2016.

Nell’aprile scorso è stata lanciata la prima STO (Securities Token Offering) in Gran Bretagna: è stata quella della fintech inglese 20/30, che ha quotato equity token per un valore di 3 milioni di sterline sulla piattaforma di trading Turquoise gestita dal London Stock Exchange.

 

più nuovi più vecchi