La nuova piattaforma di equity crowdfunding Crowdinvest chiude con successo la prima campagna

Gelatarium, innovativa catena di gelaterie, ha chiuso in overfunding la propria campagna di equity crowdfunding, prima ad essere lanciata sulla piattaforma Crowdinvest

 

Gelatarium prima campagna di equity corwdfunding di Crowdinvest Italia

 

Gelatarium è la prima campagna lanciata e chiusa con successo dalla piattaforma di equity crowdfunding Crowdinvest, partita lo scorso Dicembre.

La startup, fondata da Riccardo Martinelli, che ha aperto la prima gelateria a Lucca ed è in procinto di aprire la seconda a Firenze, ha raccolto oltre 60 mila euro a fronte dell’obiettivo iniziale di 50 mila, grazie a 35 investitori.

Grazie all’utilizzo di una tecnologia unica, in grado, tra l’altro, di ridurre il contenuto di zuccheri e di rendere al massimo il gusto dei selezionatissimi ingredienti, Gelatarium offre un gelato espresso di altissima qualità e, grazie al suo format innovativo, sperimentato con grande successo a Lucca, si propone di far vivere le sensazioni provate da bambini nel mangiare un gelato regalando momenti di relax lontani dallo stress quotidiano.

Riccardo Martinelli racconta così la genesi dell’idea: “Un giorno mi sono trovato a mangiare un gelato in un piccolo paese della Sicilia, ho chiuso gli occhi e mi sono, per qualche secondo, ritrovato bambino. Ho ritrovato il sapore e il ricordo di quando c’era il carretto del Rossino, un gelataio che tutti i giorni passava vicino casa a Lucca, annunciandosi con una trombetta. Era come se fossi di nuovo sull’altalena, al parco sotto le mura, con in mano il mio bel gelato. Ecco, ho pensato, vorrei che tutti potessero vivere questa sensazione!”

La piattaforma Crowdinvest, con sede a Prato, è una nuova entrata sul mercato dell’equity crowdfunding e nasce dall’esperienza di professionisti e imprenditori che hanno colto l’importanza di portare alle PMI un nuovo strumento finanziario, ancora oggi non sufficientemente conosciuto dall’imprenditoria Italiana. Si rivolge in particolar modo alle Startup, alle Imprese innovative e alle PMI che operano nei settori tipici dell’Imprenditoria italiana, come il turismo, il food, la moda e il design, per affiancarle nello sviluppo del proprio business anche a livello internazionale.

Commenti chiusi