La startup EpiCura supera anche il secondo obiettivo massimo del suo round di equity crowdfunding

La campagna di EpiCura supera l’obiettivo massimo di €1 milione di raccolta prima della scadenza dopo averlo rialzato pochi giorni fa. Tra i lead investor anche “Club degli Investitori”

 

Epicura supera 1 milione di raccolta equity crowdfunding

 

La campagna di equity crowdfunding della startup EpiCura, ospitata su Mamacrowd (qui la nostra scheda sintetica), ha superato il suo obiettivo massimo di raccolta di €1 milione a otto giorni dalla scadenza, grazie a 180 investitori. L’obiettivo massimo era stato elevato dieci giorni fa in quanto il precedente tetto di €800 mila era stato già superato.

La platea di investitori crowd ha dimostrato un fortissimo interesse verso la nostra proposta, facendoci bruciare le tappe e portandoci a superare l’obiettivo massimo a più di 20 giorni dal termine della campagna. Abbiamo quindi deciso di estendere la raccolta per consentire a più persone di entrare a far parte del nostro sogno, garantendoci anche una maggiore disponibilità di capitale per poter accelerare gli investimenti fin da subito” aveva commentato Gianluca Manitto, CEO di EpiCura.

EpiCura è una piattaforma che permette di prenotare in modo semplice e veloce prestazioni sanitarie e socio assistenziali, 365 giorni l’anno. In sostanza, un poliambulatorio digitale, senza sede fisica, con una struttura che permette di operare come gestore di interventi socio-sanitari. Al momento, si legge sulla pagina della campagna, genera prenotazioni per più di €15.000 al mese, di cui il 30% arriva da clienti che riacquistano, grazie anche a una rete di circa 600 professionisti sanitari che hanno servito 1.200 pazienti.

La raccolta di EpiCura vede il coinvolgimento, in veste di lead investor, anche di importanti player come Club degli Investitori, LVenture Group, Club Acceleratori e Boost Heroes. Club degli Investitori, in particolare, ha scelto di investire attraverso un portale di crowdfunding per la prima volta. “L’healthcare è un’eccellenza del made in Italy e sia i fondi di venture capital sia gli investitori privati stanno dimostrando di credere in questo settore in forte crescita” ha dichiarato Giancarlo Rocchietti, Presidente del Club degli Investitori.

Altra particolarità del round di EpiCura è che, a tutela dei piccoli investitori, oltre al diritto di co-vendita, previsto dal regolamento CONSOB, EpiCura ha previsto, in via eccezionale, l’estensione del diritto di liquidation preference a tutte le categorie di quote offerte sul portale (esclusi i soci attuali), un diritto solitamente riservato ai lead investor.

Commenti chiusi