Trusters, piattaforma di Lending Crowdfunding immobiliare, raggiunge 900 mila euro di raccolta

La prima piattaforma di P2P lending immobiliare italiana in nove mesi dal lancio ha raccolto 900 mila euro finanziando 16 progetti immobiliari con oltre 1.000 investitori

 

Trusters nuova piattaforma di P2P lending immobiliare

 

Nei primi 9 mesi di operatività la piattaforma di lending crowdfunding immobiliare Trusters annuncia di avere raggiunto una raccolta di quasi 900.000 euro, a un tasso medio di interesse annuo pari a 8,83%. Inoltre, la community, ora di circa 1000 investitori, è in continua e rapida crescita e vede aumentare il risparmio investito.

Parte del successo è dovuto anche al modello di offerta, che prevede prestiti immobiliari con restituzioni agli investitori introno ai 12 mesi, di cui alcune già avvenute in tempi record, con un mese di anticipo e in misura significativamente più alta rispetto al dichiarato. L’ultima campagna lanciata lo scorso venerdì 20 settembre, “Renting Viale Lazio”, Rozzano, Milano, è stata chiusa in meno di 24 ore.

Secondo la piattaforma, il segmento del lending, tra le forme alternative/complementari al finanziamento bancario, ha ancora un potenziale inespresso di altissimo valore.

Siamo partiti con il preciso intento di rendere il più possibile “democratico”, attraverso l’uso del digital, il settore degli investimenti immobiliari, tipicamente elitario”, dichiara Laura Maffi, CEO di Trusters. “Con la nostra piattaforma, semplice, veloce e sicura, basata sulla modalità di prestito di denaro per la partecipazione a progetti immobiliari e di valorizzazione territoriale, in luogo dell’equity e dei maggiori rischi a esso connessi, anche chi dispone di modeste somme di denaro, a partire da 100 euro e senza alcun costo, può partecipare al finanziamento di operazioni immobiliari, anche green oriented, con restituzione del capitale investito in tempi record e a tassi di rendimento davvero interessanti. Il rischio, ovviamente come in ogni investimento, non viene azzerato ma è contenuto, grazie a misure di mitigazione adottate”

Tra le misure adottate, Trusters, oltre alle accurate due diligence sulla solidità delle società di sviluppo immobiliare proponenti e sulla validità e sostenibilità delle proposte presentate, ritiene che il suo team giochi un ruolo rilevante grazie al know-how specialistico e alla consolidata conoscenza del territorio.

Inoltre, un elemento molto particolare di Trusters è l’attenzione alle esigenze specifiche degli utenti con la trattativa personalizzata del prestito, funzionalità con cui gli utenti possono trattare con la società beneficiaria del prestito le opportunità immobiliari in piattaforma, le modalità del prestito, sia per importo sia per interessi.

Aggiunge Laura Maffi: “innoviamo in un dialogo costante e attento con le Autorità di vigilanza, che si apprestano a normare in modo compiuto il comparto, puntando anche su iniziative di divulgazione e sensibilizzazione, come l’Academy immobiliare, piattaforma formativa e divulgativa su temi fintech e real estate, con un primo summit di esperti immobiliari, finanziari e accademici il 7 ottobre presso il MIP – Politecnico di Milano, per spiegare il futuro degli investimenti immobiliari, le innovazioni tecnologiche e i trend di mercato”.

più nuovi più vecchi