VC Hub, associazione dei Venture Capital italiani, propone misure urgenti per il sostegno alle startup

L’associazione del Venture Capital propone al Governo tre set di misure per sostenere startup e PMI innovative in questo periodo di crisi e per mettere le basi al futuro rilancio

 

VC Hub proposte a governo per sotegno startup PMI

 

VC Hub Italia, associazione del Venture Capital in Italia, propone al Governo una serie di misure straordinarie per affrontare la crisi, sottolineando l’importanza dei tempi di implementazione delle misure che verranno attuate “visto che qualsiasi misura se non attuata con la massima urgenza potrebbe risultare comunque poco efficace o addirittura inutile”.

Il documento (leggi qui la versione completa) è stato redatto a seguito di una consultazione con i propri associati e con le relative startup del portafoglio alla luce, in particolare, del “lockdown” per combattere la diffusione del virus. VC Hub sottolinea che, in assenza di misure rapide e tempestive, si verificherà una percentuale di default molto rilevante con ingenti perdite di capitali, posti di lavoro e know-how accumulato in diversi anni.

Alle proposte di VC Hub ha dato il suo sostegno anche Assofintech, associazione italiana per il fintech e l’insurtech.

Le proposte si suddividono in tre gruppi diversi.

Misure Legate presenti attualmente nel decreto cura Italia

In generale si propone di estendere alle startup e PMI Innovative tutte le misure previste nel decreto cura Italia da cui sono oggi di fatto in gran parte escluse.

Misure eccezionali temporanee volte a garantire sopravvivenza a Startup: “Startup Emergency Act”

L’impatto della crisi in corso potrebbe richiedere ai VC l’erogazione di risorse aggiuntive non previste che comunque non saranno sufficienti ad affrontare la situazione, con il rischio di portare rapidamente molte di esse a trovarsi in default. Si meterebbero così a rischio non solo migliaia di posti di lavoro altamente qualificati, ma soprattutto, un know-how sviluppato in anni di investimenti significativi, oggi più che mai fondamentali per la competitività del sistema paese.

Si sottolinea inoltre che in tutta Europa (Francia, Olanda, UK, Germania) sono in corso di attuazione misure urgenti straordinarie per salvaguardare gli ecosistemi dell’innovazione e le startup.

Raccomandazioni di implementazione misure strutturali

Si tratta di proposte effettuate già prima dell’emergenza che ora diventano a maggior ragione più rilevanti. Si va dall’esenzione dall’applicazione del codice su crisi di impresa per startup e PMI innovative, a portare la defiscalizzazione per investitori in startup innovative dal 30 al 60% oltre che alla detraibilità totale fino a un massimo di 200 KEuro in caso di perdita del capitale per esercizio 2020.

Chi è VC Hub

VC Hub Italia è l’associazione del Venture Capital Italiano, con i principali attori del finanziamento delle startup innovative.

E’ stato creato dai principali gestori italiani di Fondi di Venture Capital, ovvero 360 Capital, Indaco Venture Partners, P101, Panakès Partners, PrimoMiglio, United Ventures, include anche LVenture Group, Sofinnova Partners, Milano Investment Partners, Oltre Venture, Endeavor Italia, Embed Capital, AurorA Science, Genextra, Gaia Capital, Boost Heroes, A11 Venture, Lumen Ventures, RedSeed Venture, Biovalley Investment Partners, ed alcuni dei più importanti fondi di Corporate Venture attivi in Italia.

La principale attività è rivolta alla diffusione di contenuti con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza di stakeholder privati e pubblici sulle caratteristiche specifiche di questa asset class e sul ruolo che svolge nel promuovere la competitività, crescita economica, e sociale del paese.

più nuovi più vecchi
trackback

[…] pochi giorni fa, avevamo pubblicato le proposte di VC Hub, l’associazione dei Venture Capital italiani, per sostenere startup e PMI […]