Assiteca Crowd lancia anche una piattaforma di donation crowdfunding

La piattaforma di equity crowdfunding si estende al donation e lancia la nuova piattaforma Assiteca Crowd Donor. La partnership con “Borghi più belli d’Italia”

 

Assiteca Crowd lancia piattaforma donation e civic crowdfunding

La scorsa estate, Assiteca, il più grande broker assicurativo italiano, quotato sul mercato AIM di Borsa Italiana, aveva sottoscritto un aumento di capitale di € 180.471 in Assiteca Crowd S.r.l, che gestisce l’omonima piattaforma di equity crowdfunding autorizzata da Consob.

Assiteca è anche la prima società di brokeraggio italiana ad adottare un bilancio etico e Il primo risultato del suo investimento è l’estensione delle attività della controllata Assiteca Crowd verso il donation crowfunding. Oggi, infatti, è stata lanciata la piattaforma Assiteca Crowd Donor che intende supportare progetti caratterizzati da un forte impatto sociale.

Le iniziative devono essere attinenti a tre aree ben specificate, civic, charity e sport, e verranno supportate da Assiteca Crowd anche in termini di comunicazione, per esempio coinvolgendo i clienti della casa madre Assiteca.

Sono già cinque le iniziative al momento del lancio, di cui tre relative all’area “civic”, grazie all’accordo con l’Associazione italiana I Borghi più belli d’Italia, costituita nel 2001 su impulso della Consulta del Turismo dell’ANCI. L’accordo, stipulato anche con la società “Borghi Servizi e Ambiente” e finalizzato a valorizzare il grande patrimonio storico, artistico e culturale dei piccoli centri italiani attraverso il crowdfunding.

I progetti presentati dai comuni sono stati selezionati sulla base di una serie di parametri di impatto sociale e di comunicazione nazionale e internazionale associabili all’iniziativa di crowdfunding. I primi tre progetti selezionati, che potranno essere sostenuti da oggi sulla piattaforma Assiteca Crowd,  riguardano: la riqualificazione del Giardino della Pellerina di Furore (SA); il progetto Spiagge ricreative di Laigueglia (SV); il progetto Factory@Polirone di San Benedetto Po (MN). A seguire, nelle prossime settimane saranno lanciati altri sei progetti.

Siamo orgogliosi di aver messo in campo i primi progetti concreti di civic crowdfunding – spiega Tommaso D’Onofrio, Amministratore Delegato di Assiteca Crowd – dedicati alla valorizzazione e alla riqualificazione di tre incantevoli borghi italiani. Nei prossimi mesi aumenteremo i progetti finanziabili sulla nostra piattaforma, consolidando il civic crowdfunding come strumento innovativo per la crescita delle comunità e valorizzazione del territorio.”

Lascia un commento

avatar