Banca Etica lancia una call per co-finanziare il crowdfunding di iniziative legate allo sport

Partito il bando di Banca Etica per selezionare le iniziative che raccogliendo almeno il 75% su Produzioni Basso otterranno un contributo fino a 7500 euro

 

Banca Etica impatto+ sport cofinanziamento su Produzioni dal Basso

Promuovere lo sport come strumento per l’integrazione e il superamento delle barriere, con particolare attenzione alla responsabilità sociale delle organizzazioni: è questo l’obiettivo del bando di crowdfunding Impatto+, lanciato dal Gruppo Banca Etica su Produzioni dal Basso e sostenuto dal Fondo per la Microfinanza e il Crowdfunding di Etica Sgr.

Possono partecipare al bando i progetti volti ad ampliare l’accesso alle attività sportive o a migliorarne la qualità come il rinnovamento di strutture sportive; il miglioramento dell’offerta didattica dei settori giovanili; lo sviluppo di attività per utenti di comunità di accoglienza o assistenza.

La “call” è aperta dal 3 al 22 aprile 2018 (qui i dettagli del bando) e i progetti selezionati saranno ospitati nel network di Banca Etica su Produzioni dal Basso dove potranno lanciare la propria campagna che sarà aperta dal 7 maggio al 30 giugno 2018. Inoltre i progettisti avranno la possibilità di partecipare a una formazione a distanza sulle strategie di crowdfunding.

I progetti che raccoglieranno almeno il 75% del budget riceveranno un contributo da parte del Fondo per il Crowdfunding di Etica Sgr per il restante 25%, fino a un massimo di 7.500 euro. La donazione è resa possibile grazie alla scelta volontaria dei clienti di Etica Sgr di devolvere lo 0,1% del capitale sottoscritto per il sostegno di progetti di innovazione sociale.

Ma non finisce qui. I progetti che dovessero riuscire a raccogliere il 100% del budget verranno ulteriormente premiati e riceveranno un importo pari al 10% del totale raccolto da destinare a ulteriori iniziative di promozione dell’iniziativa in collaborazione con Banca Etica.

Infine, anche le campagne che avranno ottenuto almeno il 50% del budget avranno un riconoscimento:  potranno infatti rimanere online un ulteriore mese nel Network di Banca Etica su PdB, per provare a centrare l’obiettivo, senza però aver diritto al contributo da parte del Fondo di Etica Sgr.

Il bando è rivolto a tutte le organizzazioni profit e non profit, incluse le imprese sociali, con privilegio per quelle già attive nell’ambito dello sport inclusivo e i criteri principali di selezione terranno conto della capacità del progetto di:

  • promuovere l’accesso allo sport per tutte e tutti (attività amatoriali, per persone giovani, malate, disabili, anziane);
  • organizzare iniziative volte all’integrazione e alla lotta alle discriminazioni (integrazione di persone di origine straniera; superamento degli stereotipi di genere, etc.);
  • incoraggiare, all’insegna della legalità, il fair play e la non violenza anche tra il pubblico;
  • organizzazione di manifestazioni sportive con criteri di sostenibilità ambientale e rispettosi delle comunità.

Tutti i progetti candidati dovranno impegnarsi a una gestione economica-finanziaria trasparente (regolarità delle prestazioni d’opera e volontariato, lotta alla corruzione e all’evasione fiscale e informazione trasparente al pubblico) e saranno valutati da una commissione interna di Banca Etica.

Lascia un commento

avatar