Conio innalza gli standard di sicurezza dei wallet di valute digitali per gli investitori istituzionali

La startup fintech italiana Conio fondata da Christian Miccoli e Vincenzo Di Nicola lancia una nuova tecnologia “Multi-Signature” per rendere più sicuri i wallet di criptovalute

 

Orizzontale

 

Conio, startup fintech italiana specializzata in tecnologie per la custodia di criptovalute, in collaborazione con il Dipartimento di Matematica dell’Università di Trento, ha innalzato gli standard di sicurezza dei wallet di valute digitali per gli investitori istituzionali grazie alla tecnologia Multi-Signature Virtualization. La startup ha già realizzato un primo wallet Ethereum su cui ha implementato lo schema della Multi-Signature Virtualization.

Concretamente, la nuova soluzione di custodia prevede una sicurezza su vari livelli: due chiavi online; una terza chiave offline, suddivisa in multiple Shamir shares salvate su dispositivi HSM (dispositivi fisici specializzati nello storage sicuro di dati e nel loro utilizzo). La chiave è inoltre suddivisa in più parti, distribuite su più dispositivi HSM, assegnati a loro volta ad operatori diversi. Per spostare i fondi, sono sempre necessarie almeno 2 di queste chiavi. Conio è in possesso solo di una di queste due chiavi, mentre un’altra è in possesso del cliente. Questa soluzione di custodia permette di:

  • disporre sempre online delle criptovalute, mantenendo però il livello di sicurezza tipicamente garantito solo dalla conservazione offline delle chiavi di accesso;
  • movimentare tempestivamente le criptovalute;
  • partecipare pienamente alla rete e di esercitare i propri diritti quando si utilizzano valute basate sull’algoritmo Proof of Stake;
  • adottare un sistema di custodia unico per tutte le criptovalute;
  • recuperare sempre i fondi, anche nel caso in cui siano smarrite le credenziali, ivi compreso il caso della valute basate sul modello single signature.

Con l’ideazione e sviluppo di questa soluzione, Conio è la prima azienda al mondo a offrire competenze tecnologiche e crittografiche in grado di garantire uno standard di sicurezza avanzato per qualsiasi valuta digitale a prescindere dai limiti nativi della stessa.

Chi è Conio

Conio è stata fondata a San Francisco nel 2015 da Christian Miccoli (ex amministratore delegato di CheBanca! del Gruppo Mediobanca ed ex creatore del Conto Arancio di Ing Direct), oggi ceo e responsabile del business di Conio, e da Vincenzo Di Nicola (con master in computer science a Stanford, creatore della tecnologia Gopago ceduta ad Amazon), oggi ceo e responsabile delle tecnologie di Conio. Oltre ai due co-fondatori, sono oggi azionisti di Conio anche Poste Italiane (entrata nel capitale con una quota del 20% nel 2016, investendo 3 milioni di euro), Banca Finanziaria Internazionale, Fabrick, Boost Heroes, il network Italian Angels for Growth, David Capital (la finanziaria d’investimenti fondata da Andrea de Vido e da un nutrito gruppo di investitori professionali) e altri investitori. Nel giugno 2018 Conio ha incassato un round di investimento da 3 milioni di dollari, raccolti in aumento di capitale da parte di un gruppo di investitori qualificati, coordinati dall’advisor strategico Innova et Bella.

La startup offre alle istituzioni finanziarie, banche e assicurazioni, soluzioni integrate per la gestione di asset digitali, dai wallet per la gestione delle criptovalute all’integrazione dei protocolli blockchain all’interno di carte e servizi di pagamento su smartphone. Le soluzioni e i wallet Conio sono offerti in white e private label e sono perfettamente integrabili all’interno delle applicazioni finanziarie offerte dalle banche alla propria clientela retail, private e corporate. Per esempio, Conio ha realizzato il primo portafoglio mobile italiano per la compravendita di Bitcoin, basato su una delle più innovative tecnologie di sicurezza a livello internazionale. Il Portafoglio Bitcoin Conio è pensato per ogni tipologia di utente e permette di comprare, vendere, custodire, inviare e ricevere Bitcoin direttamente dal proprio smartphone. Allo “smart-wallet” è possibile accedere attraverso un’app per smartphone progettata e realizzata con il preciso obiettivo di semplificare un mondo spesso ancora troppo complesso per il grande pubblico.

più nuovi più vecchi
trackback

[…] gennaio scorso, Conio ha annunciato il lancio della tecnologia Multi-Signature Virtualization, in collaborazione con il Dipartimento di Matematica dell’Università di Trento, che innalza gli […]