Credito Valtellinese lancia la propria piattaforma di donation crowdfunding

Una banca italiana lancia una propria piattaforma di crowdfunding: Creval ha presentato insiemeDoniamo.it per aiutare le onlus clienti a raccogliere fondi

 

Creval donation crowdfunding

Credito Valtellinese (Creval) ha presentato nei giorni scorsi insiemeDONIAMO.it, piattaforma di crowdfunding studiata per aiutare le Organizzazioni Non Profit clienti a finanziare i propri progetti.

Nel modello che Creval ha disegnato il funzionamento è molto semplice. Le associazioni presentano i loro progetti sulla pagina insiemeDONIAMO.it e chiedono ai loro amici di contribuire donando, anche solo 2€ (min 2€, max 500€), utilizzando la propria carta di credito o carta prepagata. Grande attenzione verrà data alla promozione dell’iniziativa, anche sui canali Social. Si potrà contribuire anche con un bonifico direttamente sul conto corrente dell’Associazione, dedicato al progetto.

I progetti vengono selezionati con molto rigore: condizione prerogativa dovrà essere l’utilità sociale del progetto rivolta a un pubblico ampio. Creval selezionerà i progetti più interessanti, li pubblicherà sulla piattaforma e contribuirà da subito con una prima donazione, fino al 5% dell’obiettivo economico del progetto

Inoltre, Creval garantirà che ogni euro donato sarà destinato alla realizzazione del progetto e ne monitorerà lo stato di avanzamento. Ad ulteriore garanzia, le associazioni si devono impegnare ad integrare le donazioni pervenute qualora non si raggiunga l’importo obiettivo nei 120 giorni previsti per la campagna di raccolta fondi.

Creval comunque affiancherà l’associazione in tutte le fasi del progetto e in particolare nella definizione della campagna pubblicitaria necessaria per far conoscere l’iniziativa a più potenziali donatori possibili.

Lo scopo della banca rientra negli obiettivi di CRS (Corporate Social Responsibility): aiutare le organizzazioni non profit in quanto parte dei suoi valori e del suo senso di responsabilità verso il territorio in cui opera. E, infatti, la piattaforma non percepisce alcun compenso, ma non solo: Creval, oltre a versare il primo contributo pari al 5%, si farà carico anche dei costi pubblicitari dell’iniziativa e delle transazioni on line.

“In questi anni di crisi le nuove tecnologie e lo sviluppo impetuoso dei Social Network ci possono aiutare ad innovare, non solo nel business, ma anche nel nostro concreto impegno sociale – afferma Miro Fiordi Amministratore Delegato di Creval – Abbiamo così studiato, per le oltre 8.000 Organizzazioni Non Profit nostre clienti, un’innovativa modalità di raccolta fondi che crediamo possa dare nuovo impulso agli investimenti in favore del bene comune coinvolgendo l’intera collettività. Insieme.”

L’attività di promozione di insiemeDONIAMO.it sarà sostenuta dagli ambasciatori sportivi del team CREVAL: Andrea Rota (karate), Emmie Collinge (corsa), Michele Boscacci (sci alpino), Alice Gaggi (corsa), Giorgio Dell’Agostino (canoa) e Federica Creta (karate).

I progetti pilota dell’iniziativa, attualmente pubblicati sulla piattaforma, sono: PROGETTO TALENTO di FIDAL Lombardia e MONITOR AMBULANZE della Croce Rossa Italiana, Comitato di Sondrio.

insiemeDONIAMO non è il primo caso di piattaforma di crowdfunding lanciata in Italia da una banca. Sebbene con modalità diverse altre banche, locali e nazionali, hanno già intrapreso questa strada:

 

Lascia un commento

avatar