Il crowdfunding in Italia in tutte le sue forme ha raccolto ad oggi 90 milioni

Starteed ha pubblicato i risultati della sua ricerca sul crowdfunding in Italia da cui risulta che ad oggi sono stati erogati più di 90 milioni

 

Mercato crowdfunding in Italia al 2016

Starteed, società che realizza infrastrutture tecnologiche per il crowdfunding, ha prodotto i risultati di una ricerca per ora unica in Italia per completezza e affidabilità dei dati, grazie al certosino lavoro del suo team guidato dal CEO e fondatore Claudio Bedino.

La metodologia di raccolta dei dati si è fondata infatti sul meticoloso conteggio manuale di ogni singolo progetto sulle piattaforme, chiedendo dove possibile un riscontro ai titolari per verificarne il risultato.

Il risultato, che fa seguito al primo esperimento dello scorso Maggio, è molto interessante perché traccia un quadro accurato della raccolta effettuata su tutti i tipi di piattaforme, dal quale emerge che a tutto il 2016 la raccolta ha superato i 90 milioni di euro. Lo studio essendo stato effettuato quest’anno per la prima volta, non può che conteggiare l’intero importo erogato dalle piattaforme in tutta la loro vita, ma Bedino ci ha assicurato che dal 2017 i dati potranno essere rappresentati dinamicamente.

Entrando nel dettaglio, le piattaforme di reward e donation crowdfunding censite sono 36 e hanno complessivamente raccolto €23 milioni per più di 7000 progetti finanziati con successo (media di c.ca €3.000 per progetto). Ben quattro piattaforme hanno raccolto più di 3 milioni (Eppela, Rete del Dono, Produzione dal Basso e Musicraiser).

Interessante la classificazione di piattaforme “Do It Yourself”, cioè piattaforme appositamente create per lanciare singoli progetti. Starteed ne ha censite 17 per le quali risulta una raccolta complessiva di 3,2 milioni tra cui spiccano “Un Aiuto Subito” (1,4 milioni) e “Rinascita per Castelluccio” (100k) entrambe a sostegno dei terremotati, nonché due campagne civiche bolognesi, “Un passo per San Luca” (340k) e “Io sostengo San Petronio” (200k). Da rimarcare anche la campagna di SlowFood durante l’expo che ha raccolto 300k, quella per lo storico stadio Filadelfia del Torino (230k) e quella per il Duomo di Milano di Italian American Foundation (160k) .

Abbiamo più volte riportato i dati relativi all’equity crowdfunding di cui rimandiamo alla nostra infografica, mentre riportiamo il censimento delle piattaforme di lending che fanno la parte del leone con una raccolta di 56 milioni (62% del totale).

Dal conteggio Starteed sono state escluse le piattaforme di Invoice Trading in quanto, come ci ha riferito Bedino, ritenute più assimilabili al marketplace che non al classico modello del crowdfunding. Tra le piattaforme di lending, oltre a BosrsadelCredito (prestiti alle imprese), Smartika e Prestiamoci (prestiti ai privati), è inclusa anche TerzoValore la cui raccolta è relativa a progetti a favore del terzo settore.

Il report riporta anche alcuni interessanti commenti di Claudio Bedino, cui rimandiamo per ogni approfondimento.

Leggi il report “Il Crowdfunding in Italia: tutti i numeri e le piattaforme” >

 

Lascia un commento

avatar