E-busta: nasce a Palermo il crowdfunding per fare regali collettivi

E-busta, startup franco-siciliana, è una piattaforma per organizzare collette tra amici, ma anche per fare donation e reward crowdfunding

e-busta raccolta tra privati e crowdfunding

Ci sono tante occasioni nella vita quotidiana in cui le persone hanno necessità di scambiarsi denaro, per esempio quando si deve dividere il conto o fare un regalo in comitiva, che può diventare un incubo.  In questi casi sarebbe utile avere a disposizione un sito che permettesse di raccogliere soldi per un gruppo e facilitasse magari anche la gestione dell’evento, senza bisogno di anticipare i soldi per gli altri.

Tutto ciò è ora possibile grazie a e-busta.com. Fondata dal franco-siciliano Vianney Clemente, e-busta.com è una piattaforma internazionale con sede a Palermo per organizzare raccolte di denaro tra privati, quindi “chiuse”, ma anche “aperte” e, dunque, strutturata per lanciare campagne di donation o reward crowdfunding.

E-busta.com è una soluzione per facilitare entrambe le modalità di raccolta attraverso un sito semplice che consente di ricevere pagamenti online con carta di credito ed avere poi un bonifico bancario dell’importo raccolto alla fine dell’evento organizzato sul sito. Permette di tracciare chi partecipa, di sollecitare i partecipanti e di raccogliere soldi.

Il meccanismo replica quello fisico delle buste, tradizione di molte zone d’Italia dove, in occasione di matrimoni o compleanni, è d’uso regalare una busta contenente denaro contante. Su E-Busta.com è possibile creare facilmente la propria busta e personalizzarla per raccogliere fondi tra un gruppo definiti di amici per un’occasione speciale (raccolta tra privati) oppure renderla pubblica per promuovere il proprio progetto e incontrare persone interessate a collaborare, dando così origine a una campagna di crowdfunding.

È possibile fissare un obiettivo di raccolta fondi e/o un termine e, in caso di progetti pubblici, i premi che si può decidere di offrire a chi fa una donazione. Quando viene raggiunto l’obiettivo o il termine è possibile trasferire il denaro raccolto sul proprio conto corrente o offrire l’e-busta al relativo destinatario trasferendo direttamente i fondi sul suo conto. Durante la campagna, infatti, i fondi sono raccolti in conto deposito vincolato gestito dall’istituto di pagamento internazionale Lemonway e non intestato alla piattaforma e vengono sbloccati solo al termine del periodo e/o a raggiungimento dell’obiettivo. Viene così garantita la sicurezza sia dei donatori che del beneficiario. Al momento del trasferimento sul conto, la piattaforma trattiene il 4%.

Mentre il reward e il donation crowdfunding sono offerti in Italia da molte piattaforme, la formula “chiusa” della raccolta tra privati è ancora poco diffusa, anche se, recentemente, si stanno affacciando strumenti per lo scambio diretto di denaro attraverso smartphone, come Satispay, peraltro con finalità diverse rispetto a e-busta (si tratta di veri e propri strumenti di pagamento) e quindi molto sofisticati dal punto di vista tecnico.

 

Lascia un commento

avatar