Enel lancia una call per startup e PMI che operano nell’energia e nella green economy

Call for Disruption è il nome dell’iniziativa di Enel che selezionerà due imprese dei settori energia e green economy per una campagna di raccolta fondi su EquityStartup

 

Enel call per EquityStartup

 

La scorsa settimana è stata lanciata la Call for Disruption in Energy, il bando per la promozione di progetti innovativi nel settore dell’energia e della green economy promosso da Enel, insieme a Intermonte, Consilia e Ascomfidi Nord-Ovest. L’obiettivo è di selezionare due progetti, presentati da start-up innovative, che verranno accompagnate nella strutturazione di una campagna di equity crowdfunding e in un percorso di accelerazione per supportare il loro business.

Verranno selezionate le migliori Startup e PMI Innovative italiane, che operano nei settori dell’energia e della Green Economy e che stanno sviluppando modelli di business innovativi e originali.

Dobbiamo investire e sostenere le start-up perché ne va della nostra sopravvivenza”, aveva detto infatti Luciano Tommasi, capo delle new ventures initiatives di Enel, durante l’evento di lancio di EquityStartup.

Enel non ha un suo braccio nel venture capital, ma esiste un gruppo di lavoro dedicato che periodicamente discute di opportunità di collaborazione e/o investimento con start-up che stanno sviluppando prodotti o servizi disruptive che riteniamo interessanti per noi”, ha spiegato TommasiMF-Milano Finanza.

Le startup avranno tempo fino al 30 settembre 2016 per presentare su EquityStartUp le domande con la descrizione dei progetti che intendono sviluppare; i due migliori saranno scelti da una giuria composta da esperti indipendenti nominati dai partner dell’iniziativa.

Le due aziende vincitrici intraprenderanno un percorso di crescita attraverso un programma di business mentoring da parte di Enel, i servizi di investor relation e di content providing offerti da Intermonte, attraverso Websim, e advisory legali e gestionali offerti da Consilia. Inoltre, potranno usufruire delle commissioni di collocamento da parte di Intermonte sim e di EquityStartup a condizioni molto vantaggiose rispetto a quelle di mercato e senza setup fee e senza minimi garantiti.

La domanda di partecipazione dovrà essere inviata all’indirizzo energy@equitystartup.it e basterà allegare un pdf che presenti:

  • descrizione dell’idea
  • team
  • mercato di riferimento
  • scenario competitivo
  • opportunità
  • piano finanziario

La piattaforma di equity crowdfunding rimarrà a disposizione delle aziende anche dopo la call per consentire alle stratup di raccogliere il capitale necessario alla loro crescita.

Lascia un commento

avatar