Equity crowdfunding cross-border: le PMI UK potranno raccogliere fondi negli USA

Grazie a una partnership, le campagne di equity crowdfunding lanciate su Seedrs verranno promosse presso gli investitori USA sulla piattaforma Republic (spin-off di AngelList)

 

Equity Crowdfunding cross border partnership Seedrs Republic

 

Seedrs, una delle principali piattaforme europee di equity crowdfunding, ha stretto una partnership con la piattaforma di investimento USA Republic.

Non è la prima partnership pan-atlantica tra Regno Unito e Stati Uniti, dato che Crowdcube già da qualche tempo sta co-quotando le offerte di SeedInvest negli Stati Uniti. Si tratta dunque di un trend in via di consolidamento per cui emittenti e investitori vedono il vantaggio di ottenere l’accesso a una comunità di investimento più diversificata oltre i propri confini geografici.

La collaborazione offrirà alle aziende con sede in UK la possibilità di condurre campagne congiunte di crowdfunding su Republic e Seedrs contemporaneamente. Ciò consentirà alle startup di raggiungere una significativa base di investitori negli Stati Uniti. Mentre non è altrettanto chiaro se lo stesso vale per le emittenti con sede in USA.

Republic è una piattaforma interessante. Spin-off di AngelList, Republic è una piattaforma di equity crowdfunding basata sul regolamento Reg CF degli Stati Uniti, che consente alle piattaforme regolamentate e approvate di emettere titoli sia per gli investitori accreditati che per quelli non accreditati. Attualmente, sotto Reg CF, un emittente può raccogliere fino a 1,07 milioni di dollari. Republic è anche nel mercato dei security token avendo lanciato “Republic Crypto” in partnership con CoinList, altro spin-off di AngelList.

Republic in due anni ha finanziato più di 55 start-up sin dal suo inizio e il suo business “cripto” ha registrato diverse offerte di successo. Seedrs ha lanciato 670 campagne fino ad oggi, per una raccolta complessiva di oltre 400 milioni di sterline. Seedrs ha uffici anche nell’Europa continentale (Amsterdam, Berlino e Lisbona). La crescita di Seedrs è stata dovuta, in bona parte, alla crescente entità di investimenti da parte degli istituzionali, che, sempre più, investono nelle imprese in fase seed proposte sulla piattaforma.

Mentre Seedrs non è ancora entrata nel mercato dei security token, la piattaforma UK concorrente, Crowdcube, ha stretto una partnership con Spice VC con l’obiettivo di approfondire le opportunità offerte dai titoli su blockchain.

Seedrs si è guadagnata la fama di fornire termini contrattuali di investimento molto apprezzati dagli investitori professionali. Le offerte sono tutte collocate sotto un SPV (Special Purpose Vehicle) che contribuisce a garantire i diritti degli investitori ottimizzando al tempo stesso la gestione degli azionisti da parte dell’emittente. E’ proprio questa struttura che ha consentito a Seedrs di creare una piattaforma di mercato secondario.

Lascia un commento

avatar