I frati si affidano al Crowdfunding per salvare il magnifico convento di Monterosso

Il magnifico convento di Monterosso, votato come uno dei luoghi del cuore del FAI, è a rischio chiusura per crolli. I frati hanno lanciato una campagna di donation crowdfunding per salvarlo. Anche con l’aiuto di un drone

 

Convento Monterosso Crowdfunding

Immaginate di svegliarvi la mattina non nella solita camera d’hotel ma nella cella di un convento di cappuccini. Essenziale ma funzionale: un letto, una scrivania, un comodino e una finestra. Immaginate di aprire quella finestra e di trovarvi di fronte al mare delle Cinque Terre che vi si spalanca davanti in tutto il suo splendore. Anche i turisti possono infatti vivere l’esperienza di un soggiorno diverso dal solito all’interno del Convento dei Cappuccini di Monterosso in quelle che un tempo erano le celle originali dei frati.

Ma il Convento di Monterosso, costruito nel 1618 e diventato parte del Patrimonio dell’Unesco, che domina il golfo delle Cinque Terre, a causa delle alluvioni che hanno funestato la Liguria in questi ultimi anni, è rischio chiusura per crolli.

Grazie all’impegno dei frati, lo storico convento di Monterosso si è imposto quale luogo del cuore Fai 2014-2015 con ben 110.341 voti raccolti on line e su carta, il che ha consentito di ottenere dal Fondo per l’Ambiente Italiano un assegno da 50mila euro, che il Convento è in attesa di ricevere.

Ma non basta. Per i lavori urgenti di consolidamento delle mura, degli orti e dei terreni franati, i frati, guidati dall’intrapredente rettore padre Renato, hanno lanciato sul web una campagna internazionale di crowdfunding attraverso la piattaforma buonacausa.org e il sito del convento. L’obiettivo complessivo è raccogliere 450mila euro di cui 100mila con la campagna di crowdfunding.

La scala delle ricompense non è particolarmente sofisticata: donando più di €1.000 si può essere ospiti del convento. Forse si poteva architettare di meglio…

Per sostenere la raccolta fondi la società Dronesense, start-up con sede nel polo tecnologico di Navacchio a Pisa, e la società di produzioni televisive English Time hanno donato ai frati un filmato aereo, “In volo sul cuore”, realizzato con uno speciale drone che fa vedere con nuove prospettive il convento.

Lascia un commento

avatar