Germania all’avanguardia nella tokenizzazione di titoli: l’autorità ha approvato due STO

Un titolo per investire in startup e PMI e un altro per investire in immobili sono le due Security Token Offering (STO) autorizzate da BaFin (l’authority tedesca) e presto lanciate

 

STO in germania accelera con due offerte

 

La Germania si sta affermando come il Paese europeo più avanzato per le Security Token Offering (STO), che molti definiscono il vero futuro dei mercati finanziari.

L’autorità di vigilanza finanziaria tedesca (BaFin), ha approvato il prospetto di StartMark per perseguire un’offerta di security token. L’approvazione è stata ricevuta il 15 luglio. Sarà la seconda STO a ricevere l’autorizzazione di BaFin dopo Bitbond che, recentemente, è diventata la prima società a emettere titoli basati su blockchain con l’approvazione esplicita di BaFin.

StartMark punta a raccogliere fino a € 50 milioni. Il team StartMark è composto da dieci fondatori con molti anni di esperienza in startup e aziende affermate. Fondata a Düsseldorf nel 2018, StartMark offre agli investitori l’opportunità di investire in aziende in fase iniziale a partire da soli €100 utilizzando i token. La società sottolinea che in tal modo si faciliterà la diversificazione degli investimenti, differenziandosi così dai tradizionali siti di crowdfunding in Germania, che offrono solo investimenti su singoli emittenti.

StartMark è dunque simile a un fondo VC che distribuisce il denaro degli investitori su una varietà di startup promettenti. Con l’acquisto di un token tramite la piattaforma, infatti, l’investitore acquisisce una quota in un’obbligazione digitale. I documenti tradizionali non sono necessari perché gran parte del processo è gestito tramite la tecnologia blockchain. Questo è progettato per risparmiare sui costi mentre la “micro-partecipazione” può essere facilmente gestita. Non ci sono commissioni, come quelle per i fondi, e la distribuzione avviene direttamente tramite Internet senza intermediari.

Il titolo tokenizzato ha una durata di 15 anni, ma la società indica che sarà possibile una quotazione in borsa e anche vendite private (mercato secondario). StartMark prevede un rendimento annuo dal 10% al 20%.

 

Ancora più recentemente, Fundament Group ha annunciato un’obbligazione immobiliare basata su blockchain da €250 milioni, autorizzata da BaFin. Fundament Group è la prima azienda a ricevere l’approvazione da BaFin per questo tipo di STO. La piattaforma potrà essere in grado di aprire il mercato immobiliare tedesco agli investitori globali.

Il bond si basa sulla blockchain di Ethereum e sfrutta strumenti finanziari standardizzati e regolamentati per costruire una asset class negoziabile a livello globale supportata da progetti immobiliari.

Il token Fundament Real Estate, infatti, cartolarizza un diritto o un certificato azionario mediante un token digitale.

Con il token immobiliare, inoltre, gli investitori possono liquidare il proprio investimento in qualsiasi momento desiderino sui mercati secondari designati. L’obiettivo è che il token sia negoziabile in tutto il mondo, in qualsiasi momento, fornendo quindi liquidità in una asset class tradizionalmente illiquida.

Fundament si posiziona dunque come un collegamento tra il mercato dei capitali tradizionale e il finanziamento digitale basato su blockchain. Gli investitori possono decidere se effettuare depositi e prelievi denominati in euro o in Ethereum.

Fundament investe principalmente nello sviluppo di progetti commerciali con particolare attenzione agli immobili nei principali centri urbani di tutta la Germania, tra cui Berlino, Amburgo, Rostock, Jena e Fulda, che detiene nel proprio portafoglio nel medio-lungo termine.

Commenti chiusi