L’innovazione alimentare si finanzia con il crowdfunding: ChefDovunque cerca €300k su SiamoSoci

Una startup campana che produce kit con ingredienti bio per cucinare ricette di pasta, approda su SiamoSoci con l’obiettivo di raccogliere €300k. La società era già stata finanziata da un VC e tre business angels

 

Chef dovunque crowdfunding su siamosoci

Chef Dovunque, una startup con sede a Pago Veiano (Benevento), nasce dall’idea di Antonio Ranaldo, ex manager con la passione per la cucina, che nei suoi viaggi di lavoro si rendeva conto di quanto fosse complicato acquistare all’estero gli ingredienti giusti per preparare un classico piatto di pasta della cucina italiana.

Dopo un finanziamento, nel 2013, di Vertis Venture, il fondo di venture capital di Vertis sgr, e tre angel investor, tra cui WithFouders, holding di partecipazioni privata specializzata in investimenti seed, Chef Dovunque ha deciso di approdare su SiamoSoci, piattaforma dedicata alle startup, che ha come obiettivo quello di agevolare l’apporto di risorse verso l’imprenditoria innovativa.

Non si tratta di un vero e proprio equity crowdfunding, ma qualcosa di molto vicino: infatti la piattaforma SiamoSoci presenta la società e la sua offerta ai potenziali investitori, i quali possono solo manifestare il proprio interesse indicando l’importo che sarebbero disposti ad investire, ma non lo impegnano. Alla scadenza del termine della campagna, se le manifestazioni di interesse raggiungono o superano l’obiettivo, la raccolta si chiude all’esterno della piattaforma, cioè senza la sua intermediazione, e, di conseguenza, la negoziazione e le transazioni avvengono direttamente tra le parti.

L’obiettivo è di raccogliere 300mila euro per il 10% del capitale.  I fondi raccolti saranno investiti per 2/3 nella comunicazione di prodotti e brand e serviranno ad accelerare la crescita in Italia.

I prodotti di Chef Dovunque sono kit in cui ogni ricetta viene illustrata dettagliatamente nelle tecniche di preparazione e la cui confezione contiene tutti gli ingredienti perfettamente dosati, di primissima scelta, certificati bio e rigorosamente made in Italy, per preparare facilmente 2-3 gustose porzioni. L’obiettivo è consentire a tutti, in ogni luogo ed in ogni situazione, di cucinare la pasta secondo la migliore tradizione e nel rispetto della tipicità della cucina territoriale italiana, in maniera semplice e veloce. I kit, multilingua, con foto e descrizione per una corretta e facile preparazione guidata della ricetta, si conservano a temperatura ambiente, con una scadenza tra i 18 e i 24 mesi. Questo concetto di prodotto, assolutamente innovativo, è coperto da Brevetto Industriale.

Attualmente la società realizza il 90% del suo fatturato in Italia, attraverso la grande distribuzione (principalmente Coop, Ipercoop e Carrefour) e il proprio store e-commerce. I mercati esteri saranno esplorati in maniera significativa a partire dal 2016.

Siamo molto soddisfatti dei riscontri positivi espressi dai consumatori che comprano e assaggiano il prodotto” – ha commentato Vincenzo Vitelli, Presidente di Chef Dovunque – “ora, grazie all’aumento di capitale, vogliamo partire con una campagna di comunicazione sulla rete per creare interesse e curiosità sul prodotto che faccia da volano a una accelerazione della presenza negli scaffale dei supermercati

L’equity crowdfunding ha dimostrato di poter creare ottime opportunità per nuovi progetti che abbiano alla base un’idea tanto semplice quanto innovativa” – ha dichiarato Amedeo Giurazza CEO di Vertis sgr- “Chef Dovunque incarna perfettamente tali caratteristiche perché intercetta e fa suo, con un’idea di prodotto assolutamente unica, il trend del forte interesse per il cibo di qualità, meglio se biologico, e il cooking

Lascia un commento

avatar