Musicraiser lancia programma innovativo per accelerare il crowdfunding dei musicisti

La piattaforma di crowdfunding musicale italiana Musicraiser ha lanciato un programma che premia chi ingaggia più backers. Un modello anche per le altre piattaforme

 

Musicraiser crowdfunding musica programma di accelerazione con Believe

Musicraiser in collaborazione con Believe ha lanciato il programma Accelerator, una nuova opportunità “meritocratica” per lo sviluppo della carriera di un artista.

Musicraiser è la piattaforma di crowdfunding musicale leader in Italia, con oltre 850 progetti musicali finanziati in 4 anni grazie ai 100.000 raiser iscritti. Insieme a Believe, multinazionale indipendente, leader nella distribuzione musicale e nel marketing digitale, ha presentato Musicraiser Accelerator, una sorta di rampa di lancio per mandare in orbita la carriera musicale degli artisti più seguiti sulla piattaforma.

A tutti i musicisti che coinvolgeranno almeno 200 fan in una campagna di crowdfunding verrà offerto un contratto che comprende la distribuzione digitale e l’album CD nei negozi, più tre mesi di ufficio stampa (carta, web, radio e tv), mantenendo la libertà artistica e la proprietà del master.

Non è un contest, ma un’opportunità meritocratica per entrare nel mercato discografico dalla porta principale. Il traguardo dei 200 fan, peraltro, è solo lo step finale di un percorso di visibilità e promozione che premia gli artisti a partire dal coinvolgimento di 30 raiser.

Il programma prevede infatti 7 livelli promozionali da raggiungere e da sbloccare uno dopo l’altro nel corso della campagna di crowdfunding su Musicraiser, ottenendo sempre più visibilità per tutta la durata della campagna: dalla promozione social alle opportunità live, passando per la presentazione ai migliori addetti ai lavori dell’industria musicale. I livelli si sbloccano raggiungendo un numero di raiser predefinito, cui corrispondono, appunto, tipi di supporto crescenti:

  • 30: presentazione sui social di Musicraiser + sconti per stampare la musica
  • 50: banner in homepage + ingresso nel roster live, all’interno del quale vengono selezionati gli artisti per rappresentare Musicraiser sui palchi di tutta Italia.
  • 70: inserimento tra gli Hot Projects nelle 20.000 mail di notifica inviate ogni mese + promozione mirata della campagna alle migliaia di iscritti alla newsletter.
  • 100: diretta LIVE sulla pagina Facebook di Musicraiser + presentazione a una rete di addetti ai lavori
  • 120: promozione push con ufficio stampa + intervista sul blog di Musicraiser
  • 150: realizzazione gratuita di una campagna di web marketing + partecipazione ad un evento Live di Musicraiser
  • 200: è il traguardo massimo che prevede il contratto riferito sopra

Musicraiser è stata fondata nell’ottobre 2012 dal cantante dei Marta Sui Tubi, Giovanni Gulino e dalla compagna dj e event planner Tania Varuni. In soli 4 anni ha raccolto e distribuito più di 3.5M di euro finanziando oltre 850 progetti musicali con una community di oltre 100.000 iscritti.

Believe Digital, con sede a Parigi, è il principale distributore e fornitore di servizi discografici, interamente indipendente, per artisti ed etichette nel mondo. La divisione Italiana, fondata da Luca Stante su incarico di Denis Ladegaillerie (Fondatore e Presidente del gruppo), in 10 anni si è imposta come leader nel mercato indipendente discografico.

Crediamo che il programma Accelerator sia un’iniziativa veramente interessante e innovativa, un modello che, mutatis mutandis, potrebbe essere ripreso anche dalle piattaforme di reward e perfino di equity crowdfunding. Se da un lato, infatti, si incentiva chi raccoglie fondi ingaggiare finanziatori, dall’altro si premia il fund raiser offrendogli strumenti concreti per aumentare ulteriormente la portata del suo obiettivo di raccolta.

Lascia un commento

avatar