Parte il crowdfunding civico del Comune di Milano

Il Comune di Milano e la piattaforma di crowdfunding Eppela lanciano le prime 4 campagne di crowdfunding civico. Il Comune finanzierà il 50% dell’obiettivo

 

Crowdfunding civico Eppela Comune Milano

Milano si lancia nel crowdfunding civico con i primi quattro progetti a vocazione sociale, online da oggi e per i prossimi 40 giorni sulla piattaforma Eppela. Prende così il via ufficialmente, il primo esperimento pubblico italiano, organizzazioni su larga scala, di raccolta fondi per la realizzazione di progetti d’impresa, a carattere solidale, che prevedrà un avvio sperimentale di 18 mesi, con un contributo dell’Amministrazione comunale di 400mila euro, per sostenere, in totale, una ventina di iniziative di singoli e che incentiveranno l’avvio di processi di finanziamento dal basso e condivisi.

Come avevamo riportato lo scorso Dicembre, il Comune di Milano aveva stretto una partnership con Eppela per il lancio di una piattaforma di crowdfunding civico, dopo un bando concluso nella prima metà del 2015. In Dicembre Il Comune aveva poi lanciato una “call” per selezionare le iniziative. Il processo, un po’ più lungo del previsto per la verità, ha portato all’attuale lancio di quattro di loro.

Se, dopo 40 giorni, raggiungeranno almeno il 50% dell’obiettivo, il Comune devolverà all’iniziativa la quota rimanente, e, comunque per un massimo di €50.000.

Ecco, nel dettaglio, le prime quattro campagne:

  • Le isole di Wendy, un luogo pensato per le mamme che dopo la maternita vogliono incontrarsi, confrontarsi, reinventarsi e progettare nuovi sogni e percorsi.
  • Ti facilita la vita, due spazi (nelle zone 5 e 8) per la condivisione e l’offerta di babysitter, assistenti familiari e servizi per la gestione degli impegni quotidiani.
  • #costruirelimprovviso, cortile comune di Mare culturale urbano, centro di produzione culturale in zona 7, nella Cascina Torrette di Trenno, affinché il quartiere possa avere un punto di aggregazione.
  • Attiviamoci!, l’app per smartphone, dedicata soprattutto ai portatori di handicap, pensata dall’Associazione Luca Coscioni, per la segnalazione di barriere architettoniche e disservizi  in città.

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Secondo round di progetti di crowdfunding sostenuti da Milano Recent comment authors
più nuovi più vecchi
trackback

[…] le quattro campagne della prima tornata, di cui abbiamo parlato a suo tempo, due hanno ampiamente superato il 50% dell’obiettivo e potranno così ottenere dal Comune di […]