Parte The Social Lender, nuova piattaforma di P2P lending per finanziare le PMI italiane

The Social Lender si aggiunge alle due piattaforme esistenti per aumentare la portata del P2P lending italiano e le opportunità di finanziamento per le PMI

 

TheSocialLender nuova piattaforma di P2P lending per le PMI

Il panorama del lending peer-to-peer per le imprese si arricchisce di un nuovo protagonista. Si tratta della milanese The Social Lender, nuova piattaforma web dedicata ai prestiti alle imprese da parte di investitori privati e istituzionali. E’ stata fondata da un gruppo di professionisti guidati dal CEO Silvano Salandin, tutti fondatori, tra l’altro, di Team2Grow, società di consulenza a pmi e startup. 

La particolarità di The Social Lender è il fatto che si propone di finanziare non solo le PMI, ma anche startup, reti d’impresa e reti di franchising, senza limiti minimi di fatturato. Le richieste di finanziamento possono essere comprese tra i 10 mila euro e i 2 milioni per durate da 6 a 60 mesi.

Come riportato da BeBeez.it, per la redazione della contrattualistica, The Social Lender si è affidato ai legali dello Studio Carbonetti e Associati e per l’operatività si appoggia all’istituto di pagamento francese Lemonway. Per il deal flow la piattaforma ha stipulato partnership con in-franchising.it, aprireinfranchising.it, Assofranchising, Assoretipmi e la società di consulenza in finanza agevolata Dama srl.

Il modello di business di The Social Lender è quello che l’Osservatorio sul Crowdinvesting del Politecnico di Milano definisce come lending diretto: l’investitore sceglie direttamente il progetto dell’azienda cui prestare. Se l’obiettivo di raccolta viene raggiunto, il prestito viene erogato. Un modello che, ad oggi in Italia è adottato anche dalla piattaforma Lendix.

Le prime proposte di investimento riguardano tre richieste di finanziamento, tutte a 48 mesi, per aprire nuovi punti vendita in franchising, con il supporto di in-franchising.it: una da 87 mila euro con tasso 7% da parte del parrucchiere Taglio di Pirri Rita, una da 247 mila con tasso 6% da parte del ristorante Pesce Bueno srl e un’altra da 199 mila euro con tasso 7% da parte del concept bar MisterTea.

Secondo P2PLending Italia, il mercato specifico del P2P lending per le imprese, a chiusura del terzo trimestre 2017 ha erogato 20,3 milioni, grazie alle uniche due piattaforme: BorsadelCredito e Lendix.

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Crescita record per P2P lending e Invoice Trading italiani nel 4Q del 2017 Recent comment authors
più nuovi più vecchi
trackback

[…] l’ingresso sul mercato di nuove piattaforme, come per esempio Anticipay (invoice trading) o TheSocialLender (P2P lending alle […]