Partita su TipVentures la campagna di Crowdfunding di WeBeers, ecommerce di birre artigianali

Sulla scorta dei successi britannici, parte anche in Italia una campagna di equity crowdfunding di una startup attiva nel settore delle birre artigianali

 

WeBeers equity crowdfunding birre artigianali ecommerce equity crowdufnding

E’ partita la campagna di Equity Crowdfunding su Tip Ventures per WeBeers, ecommerce di riferimento per gli appassionati di birra artigianale. L’obiettivo minimo di raccolta è di €250 mila per il 25% di quote e una valutazione pre-money di €750 mila. L’investimento minimo è di 500 Euro (qui la nostra scheda sintetica).

WeBeers consente di acquistare le migliori birre artigianali provenienti da tutto il mondo, con formule innovative come le offerte flash-sales, gli abbonamenti, per ricevere ogni mese una selezione attentamente studiata di birre artigianali, oltre al più classico catalogo. Dal lancio nel 2015 ad oggi, WeBeers ha creato una community di oltre 12.000 utenti registrati ed ha spedito oltre 40.000 bottiglie per un volume totale del transato di oltre 150.000 €.

Il consumo nazionale di birra è pari ad oltre 19 milioni di ettolitri (2016) per un consumo pro-capite di circa 31,5 litri annui a persona. Il peso delle birre artigianali è sempre più alto con un consumo che è oggi pari ad oltre il 3,0% del consumo di birra totale (triplicato rispetto al 2012). Con oltre 1.400 birrifici artigianali in Italia, gli acquisti di birra hanno fatto registrare il maggiore incremento nella spesa degli italiani in bevande alcoliche nel 2015.

 “Alcune delle operazioni più incredibili nel mercato dell’equity crowdfunding hanno coinvolto proprio startup legate al mondo delle birre artigianali. Basti pensare alla scozzese Brewdog, che dopo 4 round in 5 anni ha raggiunto una valutazione di $ 1 miliardo. Oppure alla londinese Camden Town Brewery, che dopo 6 mesi da un round di £ 1,5 milioni su Crowdcube è stata venduta a Budweiser generando un ROI del 70%.” commenta Matteo Masserdotti, Amministratore delegato di Tip Ventures.

WeBeers, punta a raccogliere capitali per supportare la crescita della società e consolidare la propria leadership in Italia. Gli step successivi prevedono l’espansione in Europa e l’apertura di store fisici.

 

La società è supportata nel percorso d’incubazione da Digital Magics SpA, incubatore di startup quotato all’AIM ed è partecipata da Editoriale Domus SpA, editore, tra le altre testate, di Quattroruote.

Alberto e Giammarco Gizzi, fondatori di WeBeers, hanno affermato: “Nell’ultimo anno abbiamo messo a frutto il percorso di accelerazione di Digital Magics così come le sinergie attivate con le properties di Editoriale Domus affinando il nostro modello di business per soddisfare al meglio le esigenze dei nostri clienti come testimoniato dai risultati raggiunti. Siamo certi che le risorse raccolte con il round aperto su Tip Ventures ci consentiranno di dare un boost ulteriore alla nostra crescita consentendoci di diventare sempre più il punto di riferimento per chiunque voglia approcciare il mondo della birra artigianale così come per gli appassionati.

Commenta

  • Iscriviti alla Newsletter settimanale di Crowdfunding Buzz