Pepsi lancia il proprio smartphone… con una campagna di crowdfunding

La nota azienda di soft drink ha presentato il Pepsi Phone P1, phablet Android che verrà venduto attraverso una piattaforma di crowdfunding cinese

 

Pepsi smartphone crowdfunding marketing

Pepsi, la multinazionale USA del soft drink, ha annunciato in Cina il Pepsi Phone P1, uno smartphone Android con un design piuttosto simile ai recenti modelli Huawei. Il produttore non è ovviamente Pepsi, che continuerà a vendere soft drink, ma Shenzhen Scooby Communication Equipment, al quale è stato concesso l’uso del marchio. Particolarità del lancio è che il dispositivo mobile può essere acquistato esclusivamente tramite la piattaforma cinese di crowdfunding JD Finance.

La campagna si propone di raccogliere 3 milioni di Yuan (circa €450k) e attualmente è già stata superata la soglia dei 700.000 Yuan. Il prezzo di acquisto è molto competitivo visto che si parte da 699 Yuan, circa 100 euro al cambio attuale. Era disponibile una quantità limitata di modelli a 499 Yuan (73 euro) che sono andati esauriti in pochi minuti. Altra forma di reward è una lotteria: a 10.000 donatori è riservata la possibilità di donare solo 1 Yuan (circa 50 centesimi) e di ricevere così l’accesso all’estrazione di 500 smartphone. Cinque probabilità su cento non è male e, infatti, già più di 2000 cinesi hanno speso il loro Yuan per partecipare.

Se la campagna andrà a buon fine, le spedizioni inizieranno 30 giorni dopo il suo termine, fissato per il 3 dicembre.

Si tratta quindi di una vera e propria campagna di lancio da un lato e di branding dall’altro in cui, apparentemente contano sia la pre-vendita del prodotto, lo smartphone, che, soprattutto, la veicolazione del marchio Pepsi associato all’high-tech ma accessibile a tutti.

 

 

 

Lascia un commento

avatar