Una piattaforma siciliana di job matching raccoglie $230k con il reward crowdfunding

Grande successo per Face4job che raccoglie $230k sulla piattaforma di reward crowdfunding Indiegogo grazie soprattutto ai concittadini dell’imprenditore

 

Startup siciliana raccoglie 230k su Indiegogo

Recentemente, una progetto italiano ha chiuso una delle campagne italiane di reward crowdfunding più ricche di sempre su Indiegogo.

Si tratta di Face4Job, portale per la ricerca di lavoro fondato dall’imprenditore di Partinico (Palermo) Alessio Romeo che ha raccolto 230mila dollari con una campagna di crowdfunding lanciata a marzo su Indiegogo.

Il risultato è stato raggiunto grazie a 273 donazioni effettuate per il 90% dai concittadini di Romeo.

La campagna è stata del tipo “keep it all”, una modalità consentita solo da poche piattaforme di reward (Kickstarter non la prevede) e che consente di fissare un obiettivo ma di poter tenere tutti i fondi donati anche se l’obiettivo non viene raggiunto.

L’impegno, dichiarato fin dal via alla raccolta, è di trasferire nello stesso comprensorio di Partinico la sede operativa di Face4Job, oggi divisa tra l’Umbria e Londra, dando vita a un polo che potrebbe creare un indotto di «almeno 80-100» posizioni.

Face4Job è un servizio di matching tra domanda e offerta di lavoro: la scelta non avviene sulla base del tradizionale sistema di candidature e auto-candidature ma con una ricerca basata su «10 talenti» che caratterizzano la risorsa e che possono essere affini ad un ruolo offerto dalle aziende.

I fondi raccolti verranno utilizzati per realizzare una piattaforma social e un’applicazione; mentre il recruiting process, l’e-learning, e il gamification process saranno finanziati in un secondo dall’azienda.

Le sedi legali della piattaforma resteranno in Umbria e nel Regno Unito, ma, come riporta Il Sole24Ore, Romeo ribadisce la volontà di insediare tutte le strutture operative – dalla divisione commerciale ai call center – nella Partinico che ha tenuto a galla l’intera campagna di raccolta fondi. Romeo non svela ancora chi si sta interessando alla realizzazione della sede, ma anticipa che sarà posizionata nel «comprensorio della mia città» e ha attirato investitori di peso. Un segnale importante, dice Romeo, contro chi condanna il Sud a un «guscio vuoto» senza i suoi stessi talenti. «Più del 90% dei donatori su Indiegogo sono stati proprio i miei concittadini di Partinico, tra privati e imprenditori locali, che pertanto sono i veri sostenitori del progetto. Un paese quindi dalla doppia faccia e che crede in un futuro e rilancio della propria terra».

In effetti, da un’analisi che abbiamo fatto sui backers, appare che ben 57 (il 20%) hanno donato più di 1.000 dollari, di cui 10 più di 5.000, e che 29 (il 10%) hanno fatto più di una donazione. Alla luce di quanto rilevato da Romeo e considerando che i reward consistevano in crediti da utilizzare sulla piattaforma o in spazi pubblicitari, siamo di un fronte a un successo che, nelle sue dimensioni, si spiega proprio con il grande sostegno garantito all’iniziativa dai concittadini dell’imprenditore e che assume, quasi, le caratteristiche tipiche di una campagna di civic crowdfunding.

Lascia un commento

avatar