Security Token Offering ormai una realtà in UK: su Smartlands ecco un fondo fintech dopo un immobile

La piattaforma di crowdfunding UK Smartlands, dedicata alle STO, ha annunciato il successo della sua prima campagna e il prossimo lancio di quella da 8 milioni per un fondo fintech

 

STO in UK per un fondo fintech

 

Lo scorso giugno, Smartlands, piattaforma inglese di crowdfunding dedicata all’emissione di security token, ha annunciato di aver chiuso la prima campagna del Regno Unito per un immobile rappresentato da titoli “tokenizzati” (STO, Security Token Offering). La piattaforma ora segnala che il progetto è stato interamente finanziato. Si tratta di un ostello per studenti che ha raccolto £1 milione per una quota azionaria del 30%, con una previsione di rendimento annualizzato del 15,72% in 36 mesi.

Oggi Smartlands sta usando la blockchain per “tokenizzare” un’altra opportunità di investimento: il fondo “Disruptive Fund” che investirà in società Fintech di livello intermedio.

Secondo una nota, il Fondo prevede di acquisire quote di minoranza, fino al 20%, in imprese che mostrano un potenziale di crescita. Il tasso di rendimento previsto del Fondo andrebbe dal 25% al 30%. L’obiettivo di raccolta è di €8 milioni.

Smartlands afferma che l’interesse degli investitori per il Fintech è chiaro:

“… il finanziamento globale del Fintech è salito a $111,8 miliardi nel 2018, in crescita del 120% rispetto ai $50,8 miliardi nel 2017, secondo KPMG International. Questa tendenza ha portato a una rapida espansione di nuovi stili di lavoro dimostrato dagli hub collaborativi e gli spazi di co-working che appaiono in tutto il mondo; nuove strategie di investimento che utilizzano strumenti completamente nuovi  sono concepite quotidianamente; il crowdfunding sta conquistando sempre più investitori e proprietari di asset. E, soprattutto, osserviamo la potenza dirompente della tokenizzazione degli asset come il percorso ottimale per consentire sul serio il frazionamento della proprietà di asset class e la negoziabilità, per tutti i cittadini del mondo“.

Il focus del fondo sarà sulla tecnologia blockchain, sui sistemi di pagamento e sulle piattaforme di crowdfunding. Il Fondo parteciperà tuttavia anche ad altri settori emergenti di crescita, tra cui Agritech, Robotica, IoT, AI e altro. Il 50% degli investimenti sarà destinato agli Stati Uniti e il 30% focalizzato sulla regione dell’Asia del Pacifico.

Fondata nel 2017, con sede a Londra, Smartlands opera come “piattaforma basata su blockchain per l’emissione di security token in tutto il mondo”. La società ha dichiarato l’obiettivo di tokenizzare $1 miliardo di attività entro il 2023.

Commenti chiusi