Sempre più PMI food ricorrono all’equity crowdfunding per affermare il made in Italy

Focus food: l’equity crowdfunding si sta consolidando come una delle forme di finanziamento complementare per le PMI del settore che più rappresenta l’Italia nel mondo

 

Food italiano ed equity crowdfunding

 

Solo un anno fa, parlavamo di come in Italia le aziende del settore food (e di altri settori tipici del made in Italy) non avessero ancora scoperto l’opportunità di finanziare la propria crescita ricorrendo al “crowd”, al contrario di quanto accadeva per esempio in UK (qui l’articolo).

Nel corso del 2018 e, soprattutto, in questo primo scorcio del 2019, la tendenza sembra radicalmente cambiata.

Recentemente, hanno chiuso con successo le proprie campagne di equity crowdfunding Eattiamo (food box per il mercato internazionale) e Winelivery (delivery di vini e bevande, al suo terzo round). Precedentemente, nel 2018, avevano avuto successo i round di Reolì, Pralina, Osteria Rabezzana, Revoilution, EatinTime, LorenzoVinci e MyCookingBox, che, complessivamente, avevano raccolto oltre 2 milioni grazie a 430 investitori.

Ma la tendenza sembra proprio consolidarsi quest’anno. Infatti, in questo momento sono in corso ben quattro campagne strettamente legate alla produzione o alla distribuzione alimentare.

Gelatarium

Gelatarium è una gelateria unica nel panorama mondiale. Offre un gelato espresso di altissima qualità e, grazie al suo format innovativo, sperimentato con grande successo a Lucca, aprirà a breve un flagship store di 380 mq nel centro storico di Firenze e punta a creare una catena di negozi di proprietà sia in Italia che in Europa.

La società è alla ricerca di €50.000 per il 3,23% di quote e una valutazione di €1,5 milioni.

Azienda Agricola Montemonaco

La Società Agricola Monte Monaco è specializzata nella coltivazione biologica, raccolta e trasformazione di legumi. Utilizza il prodotto di coltivazioni biologiche, collocate in altura fra le sorgenti dei fiumi Aso e Tenna, nel comprensorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, utilizzando l’innovativo “Metodo Petrelli”, di cui detiene la proprietà industriale ed intellettuale, per realizzare le sue paste.

L’obiettivo di raccolta è di €200.000 per il 15,8% di quote e una valutazione di €1 milione.

èPasta

èPasta è un nuovo format di ristorazione ideato per offrire pasta fresca cucinata e condita al momento in modalità take away con cucina professionale posizionata in strade, piazze, centri commerciali, stazioni e punti di passaggio. Oggi i container-cucina èPasta sono già attivi a Milano, posizionati presso le Università Bocconi, Cattolica, Politecnico, Bicocca.

Punta a raccogliere €150.000 offrendo il 9,7% del capitale per una valutazione di €1,4 milioni.

Ca’Colonna

Ca’ Colonna è una società agricola che produce ortaggi provenienti da agricoltura responsabile, che non utilizza ormoni, preservando la biodiversità animale e vegetale nel pieno rispetto dell’ambiente e dei consumatori, con l’obiettivo di organizzare ed innovare una filiera agro-alimentare integrata e sostenibile sia per l’ambiente sia per il ruolo sociale.

L’obiettivo minimo di raccolta è di €300.000 per il 16% del capitale e una valutazione di €1,6 milioni.

Lascia un commento

avatar