Una holding di investimenti israeliana lancia una campagna di equity crowdfunding in Italia

La holding di investimenti israeliana Sixth Millennium ha lanciato una campagna di equity crowdfunding su CrowdFundMe e mira alla quotazione in Borsa

 

Sixth Millennium

 

Sixth Millennium, fondo di venture capital specializzato in startup ad alto contenuto tecnologico con sede a Tel Aviv e cofondato dall’italiano Jonathan Pacifici ha lanciato una campagna di equity crowdfunding su CrowdFundMe (qui la nostra scheda sintetica).

La campagna ha un obiettivo di raccolta di 500 mila euro, con un chip minimo di 5.000 euro. I capitali saranno impiegati da Sixth Millennium per investire in startup israeliane, prevalentemente di settori IT e TLC (cybersecurity, big data, telefonia mobile e tecnologia cloud), con ticket da 250 a 750 mila dollari.

Una volta consolidato il portafoglio delle partecipate, Sixth Millennium ha tra i suoi obiettivi quello di puntare alla quotazione in modalità.

Chi è Sixth Millennium

Sixth Millennium è una holding industriale che acquista partecipazioni in startup ad alto contenuto tecnologico–cybersecurity, IoT, Big Data Analytics e fintech con un focus sul mercato israeliano. La società fa parte del network di Sixth Millennium Venture Partners, gruppo di venture capital israeliano fondato da Jonathan Pacifici (già General Partner di Wadi Ventures e Presidente del Jewish Economic Forum) e dal Prof. Reuven Ulmansky (veterano della 8200 – unità delle forze armate israeliane specializzata in cybersicurezza –  con esperienze nell’IAI – Israel Aerospace Industries – e Intel, docente di Technology Entrepreneurship alla Ben Gurion University).

I due fondatori vantano un’esperienza decennale nell’ecosistema di Venture Capital israeliani. Un loro precedente veicolo di pre-seed ha investito in 15 startup, alcune delle quali già valutate decine di milioni di dollari.

Sixth Millennium collabora con centri di ricerca e sviluppo di importanti multinazionali, come Microsoft, Google, IBM Alphazone, Amazon, 8200 EISP, e anche le technology transfer company delle Università.

Nel settembre 2019 Sixth Millenniumha siglato un protocollo di intesa con l’incubatore lodigiano Bemycompany, che affianca piccole e micro aziende nei loro progetti di sviluppo.

Commenti chiusi