Un contest per startup create da studenti porta le 4 finaliste a finanziarsi con il crowdfunding

We Start Challenge ha raccolto le idee di 50 studenti delle università napoletane, le ha incubate ed ora le 4 finaliste hanno lanciato un campagna di reward crowdfunding

 

WeStartItaly contest universitario startup sociali

Quattro startup sono le finaliste del contest We Start Challenge, che, dopo un lungo processo di selezione, hanno potuto iniziare la loro campagna di crowdfunding sulla piattaforma Ulule che si concluderà alla fine di maggio.

Ecco, in estrema sintesi, i progetti finalisti:

  • Dalilab: recupero dei capelli umani per la realizzazione del primo feltro isolante 100% bio
  • Music in town: il primo portale social dedicato alla musica che riunisce Musicisti, Organizzatori e Pubblico
  • DrCheck: digitalizzazione delle analisi mediche per minimizzare le distanze e i tempi con la tua struttura sanitaria di fiducia.
  • Wrble: piattaforma Social per facilitare l’integrazione degli emigranti italiani all’estero.

We Start Challenge nasce a Napoli dalla collaborazione di Italiacamp e Rotaract per supportare l’imprenditorialità giovanile, diffondere best practice di social impact e creare un ponte tra università e imprese. Numerosi i partner dell’iniziativa, tra cui Fondazione Cariplo e Microsoft Youth Spark.

La prima edizione del format ha visto coinvolti negli ultimi 5 mesi più di 50 studenti universitari, provenienti dai tre maggiori atenei di Napoli, che hanno avuto la possibilità, in modo totalmente gratuito, di sviluppare la propria idea ad impatto sociale all’interno di un percorso di formazione erogato da docenti universitari.

Le idee degli studenti, che sono stati poi affiancati gratuitamente da un tutor per sviluppare il business plan, dovevano fare riferimento ad uno di due cluster:

  • Community development: servizi e progetti che abbiano un impatto sociale in termini di lotta alla povertà, miglioramento delle condizioni di vita, accesso ai diritti fondamentali, inclusione e integrazione della persona nel contesto sociale, culturale ed economico.
  • Urban & Rural Regeneration: ripensare gli spazi urbani e rurali attraverso interventi non invasivi di rigenerazione e riqualificazione al fine di recuperare luoghi pubblici e permetterne la piena fruizione, migliorando la qualità della vita e il senso di appartenenza alla comunità.

Nell’ultima tappa dell’iniziativa, prevista a conclusione della campagna di reward crowdfunding, i Team presenteranno ad un Investor Panel i risultati del loro percorso:

  • Business Plan
  • Social Impact assessment
  • Risultati Crowdfunding Campaign

L’Investor Panel, che sarà composto da personalità di spicco del mondo universitario, investitori istituzionali, incubatori/acceleratori e imprese, decreterà un vincitore per cluster e un vincitore generale di We Start Challenge 2015/2016.

Lascia un commento

avatar