Nasce la prima piattaforma di lending crowdfunding immobiliare NPL basata su blockchain

Valore Condiviso è la prima piattaforma di lending crowdfunding immobiliare che, grazie alla blockchain, registra certifica i dati di investimento degli Npl

valore condiviso

E’ stata appena lanciata Valore Condiviso, la prima piattaforma di lending crowdfunding immobiliare che utilizza la tecnologia blockchain, sia per le informazioni relative ai progetti, che per il contratto con lo sviluppatore. “Il grande valore aggiunto di questa piattaforma è l’utilizzo della tecnologia blockchain, impiegata per la prima volta in Italia nella certificazione dei dati di investimento nella nicchia degli Npl, ovvero dei crediti non performanti. I dati vengono trascritti in un registro pubblico che non può essere più modificato in alcun modo a garanzia degli investitori”, ha spiegato il fondatore Alberto Papa. 

Papa nel 2009 aveva lanciatoAlbatros Asset Management, società che si occupa di selezionare e portare a termine operazioni immobiliari ad alto rendimento, in gran parte legate a crediti non performanti garantiti da ipoteche immobiliari.

Valore Condiviso permette di finanziare operazioni a partire da 500 euro e si basa su un Codice dei Valori, che regola le modalità con cui vengono gestite le operazioni e i rapporti tra proponenti, finanziatori e proprietari, in un’ottica di sostenibilità per tutte le parti coinvolte. Inizialmente attiva nell’area di Milano e provincia – con una prima opportunità che riguarda un immobile in zona Porta Romana, con un obiettivo di raccolta di 125 mila euro e un tasso annuo atteso del 10,36% – Valore Condiviso presto coprirà l’intero territorio nazionale.

Operare sulla piattaforma è molto semplice e non prevede costi: basta registrarsi con un account, seguire le procedure indicate e compilare il proprio profilo di finanziatore, caricare il conto corrente, tramite carta di credito o bonifico bancario, per poi selezionare e finanziare le proposte immobiliari ritenute più interessanti e seguirne gli sviluppi. Il denaro prestato tramite la piattaforma sarà rimborsato al termine dell’operazione, con tassi indicativamente dell’8-12%.

Nelle prossime settimane  Valore Condiviso intende presentare un percorso formativo per futuri professionisti qualificati per l’individuazione di operazioni di investimento che potranno essere poi finanziate in piattaforma, creando il primo incubatore e acceleratore per imprenditori immobiliari d’Italia. A seguire, mira ad attivare programmi di ascolto e aiuto dei debitori in difficoltà per una riabilitazione completa, oltre che finanziaria anche psicologica.

“Valore Condiviso rappresenta una novità nel panorama immobiliare, perché rende accessibile al grande pubblico gli investimenti in Npl, fino ad oggi nicchia esclusiva di grandi operatori internazionali e fondi di investimento”, ha concluso il suo fondatore Alberto Papa.

Commenti chiusi