Radicalbit, che analizza i Big Data con l’intelligenza artificiale, raccoglie più di 1m in equity crowdfunding

La startup italiana applica l’Intelligenza Artificiale all’analisi di Big Data in tempo reale ha chiuso con successo un round di equity crowdfunding milionario grazie a oltre 200 investitori

Radicalbit raccoglie oltre 1 milione con equity crowdfunding

 

La startup italiana Radicalbit ha chiuso un round di equity crowdfunding sulla piattaforma Crowdfundme con un risultato record di oltre 1 milione di euro, grazie a più di 200 investitori e a fronte di un obiettivo iniziale di 600 mila euro. La valutazione pre-money era di 20 milioni.

Con quella di Radicalbit, diventano 6 le campagne di Startup o Pmi che hanno raccolto più di 1 milione con equity crowdfunding nel corso del 2020. Al “club” delle campagne milionarie del 2020, si aggiungono anche quelle di 4 veicoli di investimento e 8 progetti immobiliari.

Radicalbit è tra le aziende europee a più alto potenziale di innovazione, riconosciuta da Gartner come leader nell’ambito dell’Event Stream Processing. Radicalbit fornisce ai clienti un’integrazione pronta all’uso per gestire i Dati (DataOps) e i modelli di AI, un migliore Time-to-Market e l’automazione di molti processi legati al ciclo di vita del dato.

La startup ha già posizionato sul mercato i propri prodotti che vengono utilizzati attualmente da più clienti in produzione (RNA: DataOps Platform e NSDb: Time series Database):

  • Radicalbit Natural Analytics (RNA): una piattaforma DataOps self-service che combina tecnologie di stream processing e Intelligenza Artificiale;
  • Natural Series Database (NSDb): è un database open source basato su serie temporali. È ottimizzato per rendere disponibile i dati velocemente e con un’alta performance in settori come il monitoraggio, le analisi di metriche, l’Internet of Things e in generale gli applicativi riguardanti il Real-Time Analytics.

Per quanto riguarda il futuro, Radicalbit rilascerà sul mercato una nuova piattaforma, Continuum, che consentirà di mettere a terra lo sviluppo di soluzioni di Continuous Intelligence: sarà una soluzione fortemente basata sull’Intelligenza Artificiale e “permetterà di analizzare e interpretare continuamente i dati tramite modelli di Machine Learning, per elaborare nuove analisi dei dati e per abilitare – tramite un numero illimitato di sorgenti dati eterogenee – la possibilità di avere una visione continua sull’andamento del business” si legge sul pitch della campagna.

Grazie all’utilizzo di questo ciclo senza interruzione di continuità, l’Intelligenza Artificiale è in grado di prescrivere azioni immediate in reazione a eventi reali, suggerendo le migliori decisioni da prendere o anche prendendole in autonomia, imparando e migliorando il proprio operato grazie ai feedback degli utenti sulle performance scaturite dalle decisioni prese in passato.

Commenti chiusi