Anche il gaming online inizia a puntare sul equity crowdfunding

Tre startup di gaming online hanno tentato una campagna di equity crowdfunding in UK nel corso del 2016 di cui due chiuse con successo

 

Gaming online raccoglie con equity crowdfunding

L’equity crowdfunding rappresenta una nuova frontiera per lo sviluppo di startup anche nel mercato del gaming. Lo riporta Gioconews.it in un suo recente articolo che cita un approfondimento di Totallygaming.com, organizzatore di ICE2017, uno dei più importanti eventi internazionali del settore che si terrà a Febbraio a Londra.

In UK, in particolare, sono state ben tre le startup che hanno tentato una campagna di equity crowdfunding nel corso del 2016, tutti sulla piattaforma Seedrs: Premier Punt, Football Index e WantMyBet. Mentre le prime due hanno chiuso il rispettivo round con successo, la terza non ce l’ha fatta.

Premier Punt – Premier Punt è un social gaming di fantasy football da giocare sis u website che tramite app. Gli utenti possono giacare vincendo soldi veri. La campagna su Seedrs, ancora in corso, ha superato il proprio obiettivo di £200k grazie a 152 investitori.

Football Index – Si tratta di un’innovativa piattaforma di gambling che unisce i meccanismi del fantasy football al reale mercato dei calciatori, consentendo l’acquisto e la vendita di “azioni virtuali” dei calciatori investendo e guadagnando soldi veri. La campagna si è conclusa nel Maggio del 2016 con una raccolta di più di £1,1 milioni rispetto all’obiettivo iniziale di £800k.

WantMyBet – E’ una community per scommettitori che favorisce lo scambio di informazioni e di modelli di giocata tra i membri della community. La campagna, che aveva l’obiettivo di raccogliere £200k non ha avuto successo. Secondo il fondatore Olly Joshi, “La raccolta di fondi non è stato un successo come avevamo sperato. Siamo stati un po’ impazienti e il tempo non era dalla nostra parte. Prima di andare on line su una piattaforma di crowdfunding, si dovrebbe davvero avere circa il 30% dell’obiettivo già coperto, in modo da dare un po’ di movimento quando si mette l’offerta online. Ma noi non abbiamo avuto il tempo, così siamo andati live con solo circa il 10% già impegnato“.

Segnaliamo infine che, nel corso dell’evento ICE 2017, è stato organizzato un contest, Pitch-ICE, dove saranno presentati i pitch di 11 startup finaliste in cerca di fondi, selezionate dal marketplace inglese GamCrowd.

Lascia un commento

avatar