ANCI cofinanzia campagne di crowdfunding per progetti a sostegno dei comuni terremotati

L’associazione dei comuni italiani ha lanciato iniziativa per cofinanziare progetti dei comuni terremotati garantendo il 50% della raccolta

 

ANCI cofinanzia crowdfunding per ricostruzione su Eppela

Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani), in occasione dell’anniversario del terremoto che lo scorso 24 agosto ha colpito i comuni del centro Italia, ha lanciato un’iniziativa di crowdfunding in collaborazione con Eppela.

L’Associazione, con l’iniziativa denominata “I Comuni per i Comuni”, si rivolge ai Comuni, in forma singola o associata, che necessitano di eseguire lavori di ripristino o di acquistare beni durevoli strumentali e veicoli per assicurare la ripresa delle attività. L’obiettivo ultimo di Anci è incrementare il senso di partecipazione e di aggregazione nelle comunità di cittadini, dando loro maggiore ascolto nell’individuare i progetti più significativi da sostenere.

ANCI sosterrà le campagne in crowdfunding, cofinanziando i progetti che avranno raggiunto almeno il 50% del budget prefissato. Il massimale erogato sarà di 50mila euro per i progetti di ripristino di infrastrutture locali danneggiate e di 150mila per l’acquisto di beni durevoli. La valutazione e l’accettazione delle proposte di progetto pervenute saranno effettuate da una Commissione composta da un membro di Eppela e due membri del personale ANCI.

I progetti verranno selezionati sulla base di alcuni criteri: rilevanza dell’iniziativa sul territorio, capacità di attrarre e coinvolgere un numero alto di cittadini, valore culturale dell’iniziativa, fruibilità da parte delle persone con disabilità, sostenibilità economica e adeguatezza dell’intervento, reale fattibilità e ricaduta economica nella zone d’interesse del progetto.

Antonio Decaro, presidente dell’Anci e sindaco di Bari, ha dichiarato: “Contiamo di raddoppiare il milione di euro già raccolto per i Comuni del cratere grazie alla generosità di cittadini, associazioni e imprenditori che potranno sfogliare on line e quindi scegliere su quale progetto investire il proprio contributo, che potrà essere di qualsiasi entità“.

Lascia un commento

avatar