Casa farmaceutica lancia una call per co-finanziare progetti sanitari con il reward crowdfunding

La casa farmaceutica MSD ha lanciato una call per progetti nel settore sanitario che saranno co-finanziati con il crowd attraverso campagne di reward crowdfunding su Eppela

 

Casa farmaceutica MSD lancia call reward crowdfunding con Eppela

 

MSD, azienda farmaceutica da quasi 130 anni nel mondo e da oltre 60 anni presente in Italia, ed Eppela, piattaforma italiana di Reward CrowdFunding, propongono un’iniziativa che punta al finanziamento dei migliori progetti in alcuni aspetti del settore sanitario: la corretta informazione sanitaria, la salute digitale, la semplificazione dei percorsi di cura, il miglioramento della qualità della vita dei pazienti e la prevenzione.

L’obiettivo della call MSD CrowdCaring, nello specifico, è quello di selezionare i migliori progetti per migliorare e prolungare la vita delle Persone: servizi digitali rivolti alla salute (salute digitale), processi di semplificazione di percorsi di cura (viaggio della cura), nuove modalità di prevenzione (protezione della vita), strumenti dedicati a innalzare la qualità della vita del paziente al di fuori dei contesti sanitari (occhi del paziente) e iniziative che certifichino la correttezza dell’informazione nel settore (corretta informazione).

Fra i progetti che verranno candidati, MSD Italia ed Eppela selezioneranno quelli più meritevoli per quattro campagne della durata di 40 giorni (13 marzo – 21 aprile, 15 maggio – 23 giugno, 9 settembre – 18 ottobre, 4 novembre – 13 dicembre) con particolare attenzione a quattro aree sanitarie: vaccini, lotta ai tumori, al diabete e all’Hiv. Per la prima call è possibile presentare idee da finanziare fino all’11 febbraio, ma il bando resterà aperto tutto l’anno.

I progetti selezionati che raggiungono gli obiettivi di “finanziamento dal basso” attraverso il crowdfunding, accedono ad un co-finanziamento da parte di MSD Italia nel ruolo di “Mentor” per un massimo di 5.000€ e fino ad un valore complessivo di 100mila euro.

Lascia un commento

avatar