Il motoscafo che vola sull’acqua, tecnologia made in Italy, in raccolta con Equity Crowdfunding

Partita su Nextequity la campagna di equity crowdfunding di Inesse, start up innovativa che ha progettato e realizzato Superfoils15, evoluzione altamente tecnologica dell’aliscafo

 

 NextEquity motoscafo equity crowdfunding

 

La piattaforma di equity crowdfunding NextEquity ha lanciato la campagna relativa a Superfoils15, un’imbarcazione che vola sull’acqua, evoluzione altamente tecnologica dell’aliscafo. Si tratta di un motoscafo di lusso progettato e realizzato da Inesse Corporation Ltd, startha  up fondata due anni fa da un team di ingegneri e professionisti che operano nel mondo della Formula 1, della America’s Cup e del settore yachting e designer di auto di lusso.

La campagna punta a raccogliere un massimo di 1 milione e 200mila euro, con equity distribuita pari al 20% e con un investimento minimo di 1500 euro (qui la nostra scheda sintetica). L’obiettivo è di finanziare l’industrializzazione della produzione, che prevede dalle 3 alle 5 imbarcazioni l’anno, con un alto livello di personalizzazione. Peraltro, il primo esemplare di Superfoils15 è già in fase di realizzazione.

A rendere unica questa imbarcazione ad altissime prestazioni è l’avanzato sistema basato su foils regolabili elettronicamente, ovvero ali che fuoriescono da sotto lo scafo e che permettono al SF15 di sollevarsi fino ad 1 metro rispetto al livello del mare. Un’innovazione che consente di superare i limiti dell’aliscafo, dotato di ali fisse e progettato per un’andatura diritta e una velocità definita. Superfoils15, invece, può attivare le ali e modularne l’utilizzo “volando sull’acqua”: vira in modo agile e consente una guida dinamica, ottimizzando il rendimento ad ogni velocità. Tra i vantaggi principali, riduzione dei consumi del 40%, massimo confort (a bordo non si risente del moto ondoso, anche dal punto di vista acustico) e velocità di punta elevate, che arrivano fino a 53 nodi.

Siamo i primi ad aver spinto questa tecnologia a livelli del genere – sottolinea Marco Sgalaberni, ingegnere meccanico con esperienza in ambito Formula 1 e socio fondatore di Inesse – Abbiamo sviluppato un prodotto molto innovativo in un campo dove l’innovazione scarseggiava da tanti anni: Superfoils15 è un prodotto di rottura con cui pensiamo di poter dire la nostra”.

La solidità del progetto viene anche dall’esperienza già maturata ad altissimi livelli nello sviluppo di questa tecnologia, che trae ispirazione dalla Coppa America. I progettisti che oggi operano nel team Inesse hanno infatti sviluppato un sistema di sollevamento che richiama quello adottato nella più prestigiosa competizione nautica a vela, ovvero l’America’s Cup 2013, ma opportunamente adattato alla propulsione a motore.

SF15 esprime un nuovo concetto di navigazione basato su prestazioni elevate e si rivolge ad un target di lusso, ad una clientela facoltosa che cerca un prodotto esclusivo. La metratura (15,35 metri di lunghezza), scelta in base alla richiesta del mercato, consente l’ingresso in tutti i porti di lusso, anche piccoli, e fa di SF15 anche un ottimo tender per grandi yacht.  America, Medio Oriente (Dubai e Abu Dhabi in particolare) e Asia (Singapore e Hong Kong) sono i mercati più interessanti per Inesse.

Lascia un commento

avatar