La finanza crede e investe nelle piattaforme italiane di crowdfunding

Nuovi soci per Equinvest, equity crowdfunding e BorsadelCredito, social lending: entrano nel capitale rispettivamente BackToWork24 e il fondo di Venture Capital P101

 

Equinvest BorsadelCredito finanziate

Due piattaforme molto innovative di crowdfunding, proprio in questi giorni, hanno visto l’ingresso di nuovi soci. Nel caso di Equinvest si tratta di un partenr “industriale”, mentre in quello di BorsadelCredito, di un Venture Capital.

Equinvest

Equinvest è una delle piattaforme di equity crowdfunding autorizzate da Consob, di cui abbiamo scritto recentemente. Nella sua compagine azionaria è entrata, nei giorni scorsi, Ipb Holding con una quota del 4,95%. Al nuovo socio di Equinvest, come riporta BeBeez, fa capo il 10% di BackToWork24, società specializzata in Club Deal, cioè eventi che si tengono a scadenze periodiche per fare incontrare imprese alla ricerca di capitali con manager-investitori. BackToWork 24 è controllata per il restante 90% dal gruppo Sole 24 Ore. Ipb Holding, a sua volta, fa capo alla famiglia Bassi, fondatrice di BackToWork.

L’operazione non ha comportato per Ipb holding un investimento in denaro, ma è a fronte della sigla di un accordo commerciale, in base al quale Equinvest avrà due postazioni proprie nelle sedi di Milano e Roma del gruppo Sole 24 Ore e organizzerà eventi a doppio marchio con BackToWork sempre nelle sedi del Sole24Ore, oltre allo scambio di deal flow e di database.

Equinvest, fondata da Fabio Bancalà, che ne detiene tuttora la maggioranza, presenterà le prime offerte tra Gennaio e Febbraio 2016 ed è già al suo terzo round. Il primo round, da 150 mila euro per il 4,67%, è stato a opera di un gruppo di quattro business angel. Il secondo, valutato 300 mila euro, per poco meno del 9,9% del capitale, ha visto invece l’ingresso del socio istituzionale Equi Capital Markets, una newco costituita dalla specialized asset management company lussemburghese Equi Sam.

BorsadelCredito.it

BorsadelCredito.it, è la prima piattaforma italiana di social lending (o lending peer to peer) dedicata alle imprese, ed è lanciata lo scoro Ottobre erogando, in soli due mesi di attività, circa €450 milioni a 38 imprese italiane con un tasso medio di interesse per gli investitori del 5,03%.

Nei giorni scorsi P101, società di venture capital specializzata in investimenti in società digital e technology driven, ha investito 1 milione di euro in BorsadelCredito. Attraverso il nuovo capitale disponibile la Società ha come obiettivo principale l’ulteriore sviluppo del servizio ed il consolidamento a livello nazionale per poter cogliere a pieno l’esponenziale crescita del P2P lending, che nel 2015, nel mondo, supererà i $30 mld (+300% di volumi rispetto al 2014).

Borsadelcredito.it è nata nell’ottobre 2013 come piattaforma digitale di brokeraggio per il credito alle aziende, aprendo nell’Ottobre 2015 il canale del P2P lending, in qualità di Istituto di pagamento autorizzato da Banca d’Italia. In presenza di domanda di investimento sulla piattaforma e in soli 10 minuti si può inoltrare una richiesta di finanziamento online, e, in un massimo di 24 ore si ottiene una valutazione gratuita. In caso di valutazione positiva, in massimo 3 giorni lavorativi si riceve il prestito richiesto.

Lascia un commento

avatar