La piattaforma di P2P lending October lancia l’instant lending

La soluzione di October permette di valutare automaticamente le richieste di finanziamento di importo tra 30 e 250 mila euro coperte dalla garanzia statale

October social lending lancia fondo di direct lending con confidi

La fintech October ha lanciato l’instant lending per le pmi che, grazie all’analisi predittiva del rischio di credito, consente una valutazione completamente automatica delle richieste di finanziamento di importo tra 30 e 250 mila euro e coperte dalla garanzia statale.

L’instant lending di October utilizza tecniche di machine learning per valutare il rischio di default aziendale ed è basato sull’analisi pregressa delle oltre 131 mila richieste di finanziamento pervenute alla piattaforma dal 2015 ad oggi nei vari paesi in cui è attiva. I test effettuati dalla piattaforma di digital lending dimostrano come l’algoritmo fornisca risultati estremamente precisi, consentendo ad October di prevedere in modo accurato il rischio di insolvenza di un’azienda, riducendo così a pochi minuti le tempistiche necessarie all’approvazione del finanziamento.

La soluzione è già operativa in Francia e in Italia e riduce ulteriormente i tempi già brevi del processo di finanziamento standard della realtà fintech, che prevede 7 giorni per l’erogazione dei fondi sul conto dell’impresa dalla presentazione della richiesta.

Sergio Zocchi, amministratore delegato di October Italia, ha commentato: “Abbiamo messo a frutto il lavoro svolto negli ultimi 5 anni per rendere il nostro processo di finanziamento ancora più veloce ed efficace. Nel contesto attuale, grazie alla nuova soluzione di instant lending e alle garanzie governative che tutelano i nostri prestatori, le pmi idonee possono accedere al credito in modo immediato. Per la ripresa economica, è fondamentale che gli imprenditori siano messi nelle condizioni di finanziarsi velocemente focalizzando tempo ed energie sul core business”. 

Chi è October

October, con oltre 400 milioni di euro di finanziamento erogati a più di 840 imprese a livello globale (Italia, Francia, Spagna, Paesi Bassi e Germania), è la piattaforma di finanziamento online alle pmi leader in Europa continentale.  Fondata come Lendix da Oliver Goy nel 2014, fine ottobre 2018 la società ha cambiato nome in October. La piattaforma è attiva in 5 paesi, tra cui l’Italia. L’espansione territoriale era infatti uno dei primi obiettivi citati da October nel giugno 2018, in occasione dell’annuncio dell’ultimo round di finanziamento da 32 milioni di euro dai venture capital e da altri investitori (tra cui la CIR di Carlo De Benedetti). Operativa in Italia da maggio 2017, October ha finanziato 156 progetti imprenditoriali per oltre 76 milioni di euro (dati a fine giugno 2020).

Nel maggio scorso, October ha lanciato un nuovo fondo di direct lending dedicato esclusivamente agli investimenti in prestiti alle PMI italiane offerti sulla piattaforma. October aveva già annunciato il primo closing a quota 30 milioni di euro grazie alla collaborazione con cinque Confidi aderenti a Federconfidi e a Rete Fidi Italia e con il Fondo Europeo per gli Investimenti. In articolare i sottoscrittori sono Neafidi, Confidi Systema!, Fidimpresa Italia, Confidi Sardegna e Confidi Centro. Ma è previsto l’ingresso di nuovi investitori nei prossimi mesi. Nel giugno scorso la filiale italiana di October e il Gruppo Frigiolini & Partners (composto dalla capogruppo Frigiolini & Partners Merchant e dalla controllata Fundera, portale di crowdfunding vigilato dalla Consob), hanno siglato un memorandum d’intesa per collaborare sulla finanza alternativa per le pmi, in particolare minibond e direct lending.

 

Commenti chiusi