Il P2P lending in Italia va a gonfie vele: ad Aprile superati 130 milioni, +262% vs 2016

I prestiti erogati attraverso le piattaforme italiane di P2P lending (o lending crowdfunding) hanno raggiunto 133 milioni cumulati. E BorsadelCredito aumenta il capitale

 

P2P lending Italia statistiche Aprile 2017

Secondo i dati raccolti da P2P Lending Italia l’importo complessivo di prestiti erogati attraverso le piattaforme italiane di lending crowdfunding (prestiti personali, prestiti alle imprese e sconto fatture) ha raggiunto il ragguardevole traguardo di 133 milioni di euro, rispetto ai circa 36,7 di un anno fa, con una crescita media mensile, da Aprile 2016 ad Aprile 2017, del 9,5%.

Il sito, che cura un rapporto mensile sul settore, rileva che, peraltro, in quest’ultimo mese le piattaforme hanno erogato 9,65 milioni e cioè il 164% in più rispetto ai 3,65 dello stesso mese nel 2016.

Disaggregando per tipo di prestiti, 62,4 sono stati erogati ai privati mentre i restanti 71,3 milioni costituiscono il montante di prestiti erogati finora alle imprese di cui 60,1 come sconto fatture e 11,2 come prestiti alle imprese. Ricordiamo che in quest’ultimo segmento opera al momento un unico player, BorsadelCredito.it, a cui presto dovrebbe aggiungersi Lendix.

Interessante anche la rilevazione dell’ammontare medio dei prestiti erogati. Mentre per i prestiti a individui il prestito medio ad aprile 2017 è stato di 7.742 euro, spicca il record del P2P lending per le imprese che ha raggiunto un taglio medio di 91.209 euro contro i circa 15.000 di un anno fa e un crescita costante nel corso dei mesi. Il ticket medio dell’invoice trading si è invece attestato a 64.182 euro in Aprile 2017 con un andamento piuttosto altalenante nei mesi precedenti.

Secondo P2P Lending Italia, i volumi cumulati erogati dal suo campione nei primi quattro mesi del 2017 – pari a 39.2 milioni – si mantengono ad un ritmo annualizzato di quasi 120 milioni di euro. Questa proiezione rappresenterebbe una crescita pari a quasi il 100% rispetto ai volumi record del 2016. In realtà è estremamente plausibile che il dato finale risulterà più alto, sia grazie al contributo aggiuntivo di CashMe (Invoice trading), sia perché potranno essere aggiunti nei prossimi mesi i volumi originati da Lendix Italia (Prestiti alle Imprese), e Crowd City e Credimi (Invoice Trading).

Un segnale importante arriva infine da BorsadelCredito che, come riporta BeBeez.it, ha chiuso un nuovo aumento di capitale da 1,6 milioni di euro, che è stato sottoscritto da una cordata di investitori guidati dal fondo di venture capital P101 e da Gc Holding, che controlla Italmondo spa, azienda leader mondiale nel settore dei servizi logistici internazionali, e dal gruppo Azimut, attraverso Azimut Enterprises Holding.

Lascia un commento

avatar