Parte a Firenze una campagna di donation crowdfunding on e off line grazie a Coop e a una onlus

La Fondazione Il Cuore co-finanzierà una campagna a sostegno dei giovani che frequentano Villa Lorenzi lanciata online su Eppela e off line da Coop Firenze

 

Coop e Eppela lanciano donation crowdfunding on e off line

 

A Firenze, è stato presentato il progetto Insieme per Villa Lorenzi – Artigiani si diventa, una campagna di crowdfunding on e off line per dare continuità ai laboratori artigianali che sono parte integrante del progetto educativo e riabilitativo dei giovani che ogni giorno frequentano Villa Lorenzi.  Il laboratorio, infatti, risveglia nei giovani il piacere del progettare, la creatività e la voglia di trovare soluzioni ai diversi e più complessi problemi.

La campagna di crowdfunding solidale, sostenuta da Pensati con il Cuore della Fondazione Il Cuore si scioglie onlus, ha l’obiettivo di raccogliere 10 mila euro, per finanziare per un anno il laboratorio di cartotecnica, legatoria e cartonaggio. Il raggiungimento del secondo traguardo, pari a 15 mila euro, permetterebbe invece di coprire economicamente anche l’attività del laboratorio di falegnameria e restauro.

Se la raccolta popolare arriverà alla metà della cifra, la Fondazione Il cuore si scioglie raddoppierà quanto raccolto per permettere la realizzazione del progetto. Ci sono 40 giorni di tempo, fino al 23 giugno.

Particolarità della campagna è che si svolge parallelamente on line e off line: i fondi saranno infatti raccolti sia sulla piattaforma Eppela, sia attraverso le iniziative tradizionali come cene ed eventi che verranno organizzati dalla sezione soci Coop di Firenze Nord-Ovest.

Non solo. Il progetto verrà sostenuto anche dai Postini fiorentini, che consegneranno gratuitamente a Firenze le ricompense di Villa Lorenzi per le persone che doneranno su Eppela.

La campagna Pensati con il Cuore – spiega Claudio Vanni, consigliere della Fondazione Il Cuore si scioglie – ha l’obiettivo di rispondere in modo concreto alle richieste di sostegno che arrivano dalle realtà che ogni giorno in Toscana si impegnano per il bene della comunità. Lo facciamo con il crowdfunding, una nuova modalità partecipativa che unisce il canale tradizionale con quello digitale, partita nel 2017. Ad oggi i primi 10 progetti del 2018 hanno raggiunto risultati superiori alle aspettative come dimostra la cifra di 175.000 euro già raccolti a sostegno della solidarietà sul nostro territorio”.

Lascia un commento

avatar