Round di equity crowdfunding per Smart Domotics, prodotto alla portata di tutti per l’efficientamento energetico

La startup Smart Domotics lancia una campagna di equity crowdfunding su Crowdfundme per finanziare il go-to-market del suo sistema domotico per risparmiare energia

 

smart domotics equity crowdfunding su Crowdfundme efficientamento energetico

 

Smart Domotics produce e vende i prodotti e software di domotica, monitoraggio, analisi e automazione del consumo di energia e di parametri ambientali. La startup ha lanciato una campagna di equity crowdfunding su CrowdFundMe con un obiettivo economico iniziale di 80mila euro, a fronte del 6% di quote, per una valutazione iniziale della società, quindi, di 1,25 milioni (v. la nostra scheda sintetica).

Fondata alla fine del 2013, con lo scopo di rispondere alla forte richiesta di mercato e all’interesse sempre maggiore di cittadini e stakeholders per il risparmio energetico, la startup è cresciuta rapidamente, vincendo anche numerosi premi per l’innovazione e l’efficienza energetica. Tra i riconoscimenti più prestigiosi, il Premio Unicredit Star Lab – settore Clean Tech, il Premio BMW Mobilità Sostenibile, il Premio Aruba Elite – Tecnologia Cloud e, infine, il Premio Fondazione Marzotto – IngDan.

Le soluzioni di Smart Domotics sono realizzate per i privati, ma anche per tutti i tipi di imprese e per la PA e rispondono alla necessità di ridurre i consumi e, di conseguenza, i costi per l’energia e all’esigenza di adeguarsi alle recenti norme relative all’efficientamento energetico.

“La scelta di CrowdFundMe è stata dettata dalla professionalità e disponibilità riscontrata nel portale e dal fatto che questa per noi è come una piccola quotazione sui mercati finanziari”– spiega Raffaele Borgini, Ceo e fondatore di Smart Domotics “Abbiamo cercato prima clienti e partner, che capitali per crescere; una scelta forse anomala per una società innovativa, ma che ci ha permesso di essere in utile già da due anni, avere una clientela formata da catene di moda, leader della grande distribuzione alimentare, banche, hotel di lusso, ristoranti, PMI, fornitori di energia”.

Il successo delle prime installazioni pilota con clienti business hanno consentito di ottenere altri ordini e hanno così spinto la società a investire ulteriormente per raggiungere una più vasta fetta di mercato. I fondi raccolti con la campagna di equity crowdfunding saranno infatti principalmente investiti in attività di marketing per l’ampliamento della base installatori e dei clienti business.

Lascia un commento

avatar