Sea-Crowd: nasce piattaforma di crowdfunding italiana dedicata al mare

All’ultimo salone nautico di Genova, è stata presentata Sea-Crowd, piattaforma di crowdfunding verticale dedicata a iniziative relative al mare

 

Sea-Crowd piattaforma crowdfunding dedicata al mare

Nel corso della 56esima edizione del Salone Nautico che si è svolto a Genova fra il 20 e il 25 settembre, è stata presentata dall’imprenditore Augusto Vecchi una piattaforma di crowdfunding esclusivamente dedicata al mare: Sea-Crowd.

Sea-Crowd è la prima piattaforma europea verticale che ospiterà esclusivamente progetti e idee per la nautica, l’ingegneria marina, la cantieristica navale, yacht e brokerage, tecnologia e innovazione, sport e turismo, ittica e tutela dell’ambiente marino.

La piattaforma sarà sia reward che equity based e, per ora, è in fase di selezione dei progetti. Per ogni iniziativa la cui raccolta sarà andata a buon fine applicherà una success fee dell’8% sui fondi raccolti, ma proporrà anche dei servizi aggiuntivi, laddove richiesti, come tecniche di web marketing, analisi, ricerche di mercato e roadshow.

Gli uffici di Sea Crowd sono sul Porto di La Spezia. Nel board tecnico del progetto, come riporta Economyup, ci sono advisor e Business Angels: “Andrea Bertone, CEO della Davis & Morgan Merchant Bank, che ci aiuterà nel financial advisory. Mentre Fabio Allegreni e il suo team di Crowd Advisors sono a disposizione per dare consulenze ai proponenti dei progetti inviati telematicamente alla piattaforma qualora lo richiedessero” dice Vecchi. “Sono anche in contatto con alcuni amici e conoscenti, tra questi Stefano Guidotti, Gianluca Dettori, Luca Canepa, che potrebbero aggiungersi come advisor e venture capital. Paolo Anselmo, il presidente di IBAN, ha sottoscritto un accordo che permetterà ai progetti di Sea Crowd di essere valutati in via prioritaria, prima che parta la campagna di crowdfunding dai loro associati, Business Angels che potrebbero anche entrare a far parte del management delle startup, qualora ce ne fosse occasione”.

Prima di essere lanciati, i progetti presentati saranno valutati da Massimo Terenziani e Aldo Manna, soci di Sea Crowd, professionisti del settore tecnologico e nautico, coaudivati da un board tecnico del quale faranno parte Giuseppe Casalino, docente universitario, Lavinio Gualdesi, ingegnere per 26 anni a Capo del centro ricerca NATO di La Spezia. Un ruolo di primaria importanza spetterà al Distretto Ligure delle Tecnologie Marine (DLTM), “un partner che grazie ai suoi contatti e ai propri laboratori di alta tecnologia, ci permetterà di analizzare e valutare anche i progetti più complessi” continua Vecchi.

Augusto Vecchi non è nuovo ad iniziative di crowdfunding. Nel 2013 aveva fondato a Lugano l’incubatore ABACUS International SA All’interno del quale aveva preso vita Swiss Crowd, la prima piattaforma di crowdfunding immobiliare Svizzera, che nel 2015, divenne una società per azioni e che Augusto Vecchi cedette poi ad una cordata di imprenditori e immobiliaristi svizzeri. Il modello di crowdfunding immobiliare è stato importato anche in Italia con la creazione, nel 2015, di Italy-crowd.

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Debutta Sea-Crowd prima piattaforma di crowdfunding per progetti marini Recent comment authors
più nuovi più vecchi
trackback

[…] oggi entra nella sua fase operativa Sea-Crowd, la prima piattaforma europea verticale, presentata all’ultimo Salone Nautico di Genova, che ospita esclusivamente progetti e idee per la nautica, l’ingegneria marina, la cantieristica […]