Startup che rivoluziona il recruiting online per i giovani lancia una campagna di equity crowdfunding

NETtoWORK, una piattaforma già utilizzata da oltre 200 aziende e 1.000 giovani in cerca di lavoro, lancia una campagna di equity crowdfunding su Opstart

 

Nettowork lavoro giovani equity crowdfunding su Opstart

NETtoWORK, startup innovativa torinese, ha realizzato una piattaforma di networking che, unendo tecnologia e servizi, facilita le relazioni tra aziende e giovani che entrano nel mondo del lavoro. La startup opera in un mercato, il recruitment on-line, che a livello globale del vale $4 miliardi ed è tra i più movimentati in termini di acquisizioni: nel mondo, più di 40 startup del settore sono state oggetto di acquisizioni tra il 2016 e il 2017.

La startup ha lanciato una campagna di equity crowdfunding su Opstart con obiettivo minimo di raccolta di 55 mila euro e massimo di 130 mila euro a fronte di quote rispettivamente pari al 10% e al 20,08%, per una valutazione pre-money, quindi, di €495.000 (qui la nostra scheda sintetica).  L’investimento minimo è di soli €250.

NETtoWORK propone un modello innovativo di recruiting, che non si basa sulla vendita di annunci di lavoro, ma consente a giovani neo laureati o diplomati (in Italia sono circa 850.000 ogni anno) e alle aziende, di conoscersi e valutarsi in modo mirato prima di incontrarsi, creando una rete di relazioni nella propria provincia.

Secondo NETtoWORK, una delle maggiori innovazioni della piattaforma risiede nel modello di business. In particolare, l’accesso al servizio per le aziende è completamente gratuito, al contrario di quanto accade in tutti i siti di recruiting. Anche per i giovani è gratis, ma con un abbonamento “premium” (costo massimo 12 euro/mese), si massimizzano le probabilità di successo in quanto, oltre a profilarsi e a caricare il proprio video CV di 90 secondi, è possibile interagire illimitatamente online con le Aziende, e anche incontrarle dal vivo negli “Aperimeeting”.

Manuel Bregolin, CEO e fondatore di NETtoWORK, dichiara: “I giovani hanno molte difficoltà a trovare i loro primi impieghi. Le possibilità esistono, ma spesso giovani e imprese non riescono ad incontrarsi. I curricula infatti sono l’unico strumento di valutazione che i selezionatori delle imprese hanno a disposizione. Ma i CV dicono ben poco su un giovane con scarsa esperienza lavorativa. Il risultato è l’inefficienza del mercato del lavoro giovanile: i recruiter devono vagliare migliaia di CV indifferenziati, mentre i giovani subiscono la frustrazione di non ricevere risposte. Crediamo che NETtoWORK offra una soluzione innovativa ed efficiente, sia alle aziende sia ai giovani.

E i risultati, ottenuti dal lancio a Maggio 2017, nella sola provincia di Torino, sembrano confermare le aspettative della startup: NETtoWORK è già utilizzato da oltre 1.000 Junior e 200 imprese, sia PMI che grandi aziende, tra cui Alleanza Assicurazioni, Caffarel, Leroy Merlin, Valeo, Norauto.

Le aziende che stanno utilizzando la piattaforma ne stanno apprezzando i vantaggi, come conferma Alessandro Olivero, responsabile del personale di Caffarel, storica azienda dolciaria italiana: “NETtoWORK è uno strumento utile per velocizzare l’approccio con potenziali candidati che, proprio grazie alla piattaforma, possono dimostrare competenze essenziali in Azienda, come public speaking, comunicazione e time management. Mi auguro possa diffondersi non solo fra i nativi digitali ma soprattutto fra le generazioni a loro precedenti proprio per la semplicità d’uso e fruizione”.

I fondi raccolti con la campagna di equity crowdfunding verranno utilizzati per accelerare l’espansione in tutte le province italiane e per la realizzazione la versione 2.0 della piattaforma.

Lascia un commento

avatar