Tre campagne di equity crowdfunding per investire in telemedicina, intelligenza artificiale e fintech

WeAreStaring, Mamacrowd e Opstart lanciano i round di tre startup tecnologiche ad potenziale di crescita, ciascuna in settori tra i più promettenti

 

tre nuove campagne equity crowdfunding Medicaltech Motusquo Getcoo

 

Nel giro di un paio di giorni tre diverse piattaforme hanno lanciato le campagne di equity crowdfunding di tre startup che operano in settori tecnologici tra i più promettenti: telemedicina, intelligenza artificiale e fintech. Un’opportunità per sostenere l’economia reale diversificando i propri investimenti in capitale di rischio.

Si tratta di Medicaltech (lanciata su WeareStarting), Getcoo (Mamacrowd) e Motusquo (Opstart).

Medicaltech

Lo scompenso cardiaco è una condizione invalidante e potenzialmente fatale, che ogni anno colpisce oltre un milione di persone in Italia. Questo è il problema che Medicaltech, società trentina, intende monitorare e, per quanto possibile, risolvere.

La campagna, lanciata su WeAreStarting, ha l’obiettivo di raccogliere €100.000 a fronte del 4,82% di quote, per una valutazione pre-money di 2 milioni. L’investimento minimo è di €100 (qui la nostra scheda sintetica).

La startup si differenzia dalle società oggi presenti sul mercato perché propone un’offerta non convenzionale: il paziente non è più costretto ad acquistare la strumentazione clinica, ma potrà tenerla in comodato d’uso finché ne avrà bisogno, usufruendo al tempo stesso di tutti i servizi erogati dalla centrale di telemedicina, con sede a Modena, di Medicaltech.

Getcoo

GETCOO sviluppa soluzioni di computer vision basate su Intelligenza Artificiale. ha sviluppato DART (Direct Acquisition and ReTrieval), una tecnologia proprietaria di Intelligenza artificiale (AI) che rivoluziona l’identificazione automatica di oggetti all’interno di immagini.

Con il proprio round su Mamacrowd, la startup punta a raccogliere come minimo €70.000 a fronte del 9,09% di quote, con una valutazione di €700 mila. L’investimento minimo è di €500 (qui la nostra scheda sintetica)

La tecnologia DART permette di accedere direttamente ad immagini con lo stesso contenuto, riducendo drasticamente i costi legati alla fase di apprendimento dell’Intelligenza Artificiale (Fast Training). È fortemente scalabile e già applicata a diversi mercati: dalla componentistica industriale, dove riduce dell’80% il riconoscimento di un oggetto, alle macchine automatiche; dal settore culturale e artistico a quello calzature e moda, con il – 40% dei costi di gestione resi e un forte risparmio di tempo (da 5 minuti a 6 secondi per pezzo).

Motusquo

MotusQuo è una nuova piattaforma di prestiti tra privati (o Peer-to-Peer lending), un mercato che in Italia, come abbiamo recentemente rilevato, è in grande crescita.

La campagna di equity crowdfunding è stata appena lanciata su Opstart ed ha l’obiettivo minimo di raccogliere €100.000 offrendo in cambio il 3,23% della società, per una valutazione quindi di 3 milioni. Si può investire come minimo anche solo €250 (qui la nostra scheda sintetica).

Sulla piattaforma Motusquo, un privato che abbia necessità di un prestito si registra, inserisce tutti i dati ed i documenti necessari ad una corretta identificazione e valutazione del rischio e fa la sua richiesta di credito da un minimo di 1.000 ad un massimo di 25.000 €. Il prestito, invece di essere erogato tramite una banca o una finanziaria, viene fornito grazie alla somma di piccoli investimenti di altri privati che hanno interesse ad ottenere una adeguata remunerazione del loro denaro.

Lascia un commento

avatar