Umbria prima regione percorribile in auto elettrica grazie a una campagna di equity crowdfunding

SM(Y) Umbria è il primo progetto in Europa per la diffusione di reti di ricarica per auto elettriche che, grazie all’equity crowdfunding, saranno gestite direttamente da chi le usa

 

SMY Umbria equity crowdfunding WeAreStarting

Sulla piattaforma di equity crowdfunding WeAreStarting, è decollata la campagna di SM(Y) Umbria, startup innovativa umbra con sede a Marsciano (PG), che ha l’obiettivo di installare nella Regione Umbria un network di 10 stazioni di ricarica per auto elettriche. Obiettivo della raccolta 120 mila euro (con minimo di €40 mila) a fronte del 29,5% di quote, per una valutazione pre-money, quindi di €285.000 (qui la nostra scheda sintetica).

SM(Y) Umbria Srl è stata fondata nel 2017 da Massimiliano Braghin, CEO dell’incubatore trentino Inifinityhub insieme a Technè Srl e altri soci. Infinityhub, all’inizio del 2017, aveva raccolto più di 100 mila euro con una campagna di equity crowdfunding, proprio su WeAreStarting.

Il progetto ha il fine di realizzare punti di rifornimento ad Assisi, Castiglione del Lago, Città di Castello, Foligno, Gubbio, Marsciano, Passignano, Perugia, Spoleto e Terni. Le ”prese” per le auto saranno posizionate vicino a cosiddetti centri di stazionamento ad elevato valore, intesi come ”location in grado di ospitare un elevato numero di persone, che nel loro tempo di permanenza nella struttura possano usufruire del servizio; strutture come centri commerciali”.

Il territorio umbro si presta molto bene allo sviluppo di una rete di ricarica diffusa che supporti gli spostamenti su auto elettriche, vista la posizione strategica della regione e la presenza di importanti attrattive turistiche.

Oggi sono presenti un totale di 62 colonnine pubbliche e 15 colonnine private, per un totale di 77 colonnine installate le quali, sommate alle 31 in progetto o programmate, portano il totale a 108. Una quantità che rende l’Umbria la prima regione d’Italia interamente percorribile in auto elettrica.

E’ significativo notare che questa raccolta di finanziamenti deriva dalle attività di Infinityhub – commenta Carlo Allevi, founder di WeAreStarting Srl – e vede la partecipazione al team che ha ideato il progetto di SM(Y) Umbria di due investitori che hanno partecipato proprio a quella campagna. Si tratta quindi a tutti gli effetti di un progetto che nasce dai territori, a prova del fatto che la rivoluzione green dal basso ha caratteristiche di concretezza e dinamicità”.

Il ritorno sugli investimenti, a differenza delle altre campagne di equity crowdfunding, si basa sulla distribuzione di dividendi. A partire dal 5° anno di attività, infatti, il piano prevede dividendi dal valore almeno superiore al 10% del capitale investito.

La distribuzione di dividendi oltre il 5° anno è stata decisa per poter mantenere lo status di “Startup Innovativa” e beneficiare quindi di tutti gli sgravi fiscali concessi dalla normativa e cioè il 30% di detrazione fiscale sul capitale investito. L’incentivo è previsto per chi investe in Startup o PMI Innovative, a patto che mantengano l’investimento per almeno tre anni.

Lascia un commento

avatar