CDP Venture Capital Sgr lancia un fondo da 50 milioni per startup e PMI

Il fondo Nazionale Innovazione gestito da Cassa Depositi e Prestiti ha annunciato il lancio di “Boost Innovation” con una dotazione di 50 milioni per finanziare startup e PMI

 

CDP Venture Capital lancia fondo per startup e PMI

 

Cdp Venture Capital sgr ha annunciato il lancio del Fondo Boost Innovation, per favorire la nascita e lo sviluppo di nuove startup, che contano già sulla partecipazione di grandi aziende italiane.

Con una dotazione iniziale di 50 milioni di euro interamente sottoscritti da Cdp Equity, il Fondo Boost Innovation sarà un volano di accelerazione per importanti progetti innovativi in ambito corporate e consentirà di rafforzare la sinergia tra grandi aziende, investitori, PMI innovative e Startup.

CDP Venture Capital SGR – Fondo Nazionale Innovazione nasce per accelerare la crescita dell’ecosistema del Venture Capital italiano e renderlo un asse portante dello sviluppo economico e dell’innovazione del Paese. Il fondo, con una dotazione iniziale di 1 miliardo, ha infatti l’obiettivo di creare i presupposti per una crescita complessiva e sostenibile dell’ecosistema Venture Capital italiano, far evolvere il Sistema lavorando in sinergia con agenzie ed istituzioni nazionali che supportano le startup ed attivando collaborazioni con gli attori di riferimento a livello internazionale, far crescere il Mercato attirando nuovi investitori, sia nazionali che internazionali, promuovendo una nuova cultura del Venture Capital e dell’imprenditorialità in Italia.

Il fondo Boost Innovation sarà guidato da Lorenzo Franchini, imprenditore, investitore e advisor nell’ambito del venture capital con una consolidata carriera dedicata all’incontro tra scaleup italiane e venture capitalist internazionali.

Come riporta Bebeez.it, Franchini è infatti il fondatore della piattaforma-evento ScaleIT, che dal 2015 ogni anno fa incontrare le migliori scaleup italiane e del Sud Est Europa agli investitori internazionali. Lo scorso anno all’evento hanno partecipato 32 fondi di venture capital internazionali e 14 startup innovative italiane, selezionate dall’advisory board (Appquality, Artemest, Coverholder, Homepal, inVRsion, Inxpect, Cesarine, Manet, Mediately, Sailogy, Soul-K, Travel Appeal, Vivense e Wonderflow).

Nel 2018 Franchini ha lanciato ScaleIT Ventures, un fondo di venture capital che coinveste in ogni scaleup selezionata da ScaleIT che raccolga almeno 2 milioni di euro da un lead investor. Il fondo copre il 15% del round.

Commenti chiusi