Treviso, Palazzo Doni

Doni Srl

Descrizione

Gli interventi di consolidamento delle strutture esistenti, per l’intervento di Palazzo Doni, sono volti alla definizione di 3 unità abitative con relativi posti auto ed un ufficio al piano terra. I lavori mirano ad un restauro conservativo dei manufatti originali e all’inserimento rispettoso e non invasivo di nuove strutture di rinforzo. Il Progetto di miglioramento sismico è stato redatto dall’Ing. Stefano Secchi ai sensi delle Norme Tecniche per le Costruzioni (D.M. 17/01/2018).

Il restauro delle decorazioni e degli elementi lapidei sarà supervisionato e curato dalla Dott.ssa Ragna Notthoff, riconosciuta e qualificata specialista del settore.

L’edificio presenta murature in laterizio portanti di spessore fino a 45 cm in mattoni pieni e malta di calce. Al piano terra sono presenti quattro colonne in laterizio intonacato su entrambi i lati dell’androne principale. Il rinforzo consiste nell’inserimento di “catene” (elementi metallici di collegamento dei paramenti murari) in modo da conferire solidità alle stesse a garanzia del funzionamento con effetto scatolare in caso di eventi sismici. Le strutture orizzontali portanti quali i solai di piano sono realizzati in legno e soprastante pacchetto di pavimentazione in tavolato ligneo, massetti e finiture in pregiate pavimentazioni in seminato alla veneziana esistenti sulle quali saranno eseguite opere di accurato restauro per preservare il pregio storico/artistico. Le pavimentazioni sulle quali si prevede la rimozione e il rifacimento delle stesse, saranno dotate di nuovi isolamenti-barriere acustiche mediante membrane isolanti inserite nel pacchetto di finitura.

La scala di collegamento ai piani delle tre unità abitative sarà recuperata mediante un sapiente lavoro di restauro lapideo. All’interno della tromba scala verranno ricavati i vani tecnici del nuovo impianto di sollevamento, con pareti in metallo e vetro che garantiscono la lettura dell’elemento architettonico della scala e del suo parapetto in ferro battuto art nouveau.

Le decorazioni parietali saranno oggetto di restauri da parte di Ditte specializzate approvate dalla Soprintendenza dei Beni artistici mediante la pulizia delle pareti dal nerofumo accumulato nel tempo e l’integrazione delle parti pittoriche ammalorate. Il ciclo di interventi sarà realizzato mediante tecniche che, nel ripristinare le caratteristiche originarie degli affreschi, renderanno comunque distinguibili le integrazioni delle lacune permettendo la lettura della vita dell’affresco.

Scheda

Tipo di ProgettoImmobiliare
SocietàDoni Srl
Piattaforma (link al pitch)Walliance
Obiettivo di raccolta€ 1.050.000
Quota di capitale offerta
Valutazione pre-money€ 0
Rendimento (immob.)
Investimento minimo11,06%
Scadenza dell'offerta22-09-2020


Vai a tutte le campagne in corso >



Commenti chiusi