Enea Tech lancia la rima “call” per startup e PMI innovative, imprese e spin off

Partita la prima “call” di Enea Tech per finanziare nuove iniziative dirompenti nei settori Deep Tech, Healthcare, Green, Energy & Circular Economy e Information Technology

 

Enea Tech lancia la prima call

 

ENEA Tec, la Fondazione vigilata dal MiSE, la cui missione è investire in tecnologie innovative di interesse strategico nazionale e di scala globale, ha lanciato il suo primo bando. L’obiettivo è individuare imprese ad alta tecnologia che vogliono crescere o che devono ancora nascere, che si tratti di Piccole imprese, startup o PMI innovative, spin-off o spin-out, che operino nei settori Deep Tech, Healthcare, Green, Energy & Circular Economy e Information Technology.

Gli strumenti con cui la fondazione ha la possibilità di intervenire sono molteplici: equity, quasi equity, convertibili, oppure grant e contratti di acquisto, con opzione convertibile.

Enea Tech opera attraverso un fondo (FTT) che ha una dotazione di 500 milioni di euro e un’organizzazione snella e indipendente costruita sul modello delle grandi agenzie federali statunitensi (Darpa, Barda) e di nuove agenzie EU (EIC). al fine di garantire velocità nel trasferimento tecnologico oltre che flessibilità di intervento per la crescita e la capacità competitiva del Paese. Recentemente ha siglato partnership con Fondazione Bruno Kessler (FBK), Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) e Human Technopole (HT) (si veda altro articolo di Crowdfunding Buzz).

In un post che accompagna la call, i manager di Enea Tech, Alessandro Aresu, Stefano Bernardi, Chiara Giovenzana, Diva Tommei, invitano chi ha idee rilevanti a farsi avanti senza indugio: “ENEA Tech nasce per dare voce agli innovatori e alle innovatrici che vogliono costruire il futuro dell’Italia e del pianeta. Il tempo di agire è ora. Per questo invitiamo le realtà dell’ecosistema italiano, come enti di ricerca, università, startup, piccole e grandi aziende innovative, founder e imprenditori a prendere coscienza delle proprie potenzialità. E a farsi avanti. Inviateci le vostre idee di impresa, i progetti di innovazione più radicali e fuori dagli schemi. Non cerchiamo proposte di piccoli miglioramenti incrementali, ma salti tecnologici e di paradigma: a partire dall’ambito della salute, ma puntando su tutti quei settori che sono stati alterati e/o accelerati da COVID-19 e che saranno investiti dai nuovi shock globali“.

La missione e la visione di Enea Tech

Visione

L’Italia sarà protagonista delle sfide della sostenibilità (COP 26) e di Next Generation EU, attraverso gli investimenti in tecnologie innovative. La rapidità di esecuzione e la natura di ENEA Tech consentiranno all’ecosistema dell’innovazione nazionale di avere un riferimento stabile, in dialogo con gli strumenti europei.

L’Italia sarà il luogo in cui le migliori tecnologie e le industrie del futuro nasceranno e prospereranno, creando sviluppo attraverso imprese socialmente responsabili.

Missione

  • Espandere il tessuto produttivo del Paese e rafforzare le sue filiere, attraverso la leva del trasferimento tecnologico.
  • Investire in tecnologie strategiche di interesse nazionale, per promuovere e anticipare i salti tecnologici prima dell’utilizzo di strumenti di protezione (golden power).
  • Rafforzare la sovranità tecnologica italiana, con l’attrazione di ricercatori e scienziati e la valorizzazione dei talenti italiani.
  • Liberare il grande potenziale inespresso dell’Italia, in sinergia col settore privato e col settore pubblico della ricerca.

Commenti chiusi